SIENA NOTIZIE NEWS

BINELLA DÀ FIDUCIA ALLA MENS SANA: “LA SEMIFINALE? SIAMO PRONTI”

News inserita il 12-05-2022 - Mens sana

Il coach della Namedsport analizza la serie contro Fucecchio: “Avversario ostico, importante alzare i ritmi”

La semifinale è dietro l’angolo e Pierfrancesco Binella la affronta dando fiducia alla sua Mens Sana. “Stiamo bene – dice il coach della Namedsport a una manciata di giorni da gara-1 contro la Folgore Fucecchio (palla a due domenica pomeriggio, ore 18, al PalaEstra) – e sono fiducioso di poter disputare una serie di discreto livello. Nelle ultime settimane ci siamo finalmente allenati con qualità e questo ci ha permesso di lavorare per tornare nelle condizioni migliori: la stagione ha detto molto chiaramente che quando abbiamo potuto fare leva sulla profondità del nostro roster, la qualità del lavoro in palestra è stata ottima, quando invece queste condizioni sono venute a mancare siamo andati incontro al nostro momento peggiore. Non brilliamo per talento e per doti cestistiche eccezionali, se non siamo ben allenati e strutturati di squadra è difficile raccogliere risultati”.
Affrontare Fucecchio in semifinale, anziché magari nell’atto conclusivo, quanto complica il vostro percorso nei playoff?
“Sono sincero, fa poca differenza trovarli adesso o in un’ipotetica finale. Se vuoi fare strada, se vuoi andare avanti nei playoff, non puoi pensare a ostacoli insormontabili, devi far meglio degli altri e avere continuità: certo adesso il livello di difficoltà si innalza, sappiamo bene quanto Fucecchio sia un avversario ostico, che tutti giustamente vedevamo candidato a lottare per la promozione diretta in C Gold con il Costone e con Altopascio, una squadra della quale si parla meno ma che ha un roster profondo, completo e fatto di giocatori esperti della categoria. Ci stiamo comunque preparando bene, siamo pronti”.
La Mens Sana è 2 a 0 negli scontri diretti in stagione…
“Due partite strane, con risultati probabilmente un po’ bugiardi. Sicuramente lo è stato il divario (+25, ndr) della gara di andata, eccessivo rispetto alla qualità dei nostri avversari pur senza nulla togliere alla grande prestazione che abbiamo fatto in quella occasione. Al ritorno abbiamo risolto con un episodio favorevole dopo una sfida molto equilibrata, se non dal punto di vista tecnico e tattico almeno da quello del punteggio”.
Risultati a parte, cosa hanno insegnato quelle due partite?
“Che alzare il ritmo e il numero dei possessi può essere una chiave a noi favorevole, anche in un contesto di intensità che è comune a entrambe le squadre, ma anche che il loro predominio a rimbalzo e la loro capacità di gestire il ritmo diventano difficili da pareggiare: Fucecchio ha qualità e taglia fisica alle quali non è facile opporsi, concedere loro di avvicinarsi con la palla nei pressi del canestro vuol dire indirizzarli su un tema tattico a noi non favorevole”.
La difesa del fattore campo può diventare un elemento di pressione?
“Lo ritengo, anzi, un elemento di grande aiuto e non ho alcun dubbio che lo sarà. La pressione esiste, certo, ma è una componente sulla quale abbiamo lavorato per tutto l’anno, mettendo in preventivo la possibilità di disputare una post season: gestirla è possibile, basta avere confidenza e fiducia in ciò che si fa. Non vivo questa situazione come un potenziale svantaggio psicologico, non dimentichiamo mai che per tanti mesi abbiamo lavorato per potercelo guadagnare, il fattore campo”.
In gara-1 vi mancheranno ancora un paio di giocatori…
“Benincasa sconta l’ultima giornata di squalifica, lo ritroveremo in gara-2 credo pronto a dare il suo contributo, perché in questo periodo si è comunque sempre ben allenato. Quanto a Del Cucina, sta riprendendosi dall’infortunio: vediamo quando sarà possibile riaverlo a disposizione, se non già da domenica potrebbe farcela durante la prossima settimana”.
Matteo Tasso

Foto Il Biancoverde Mens Sana Basketball

 

Galleria Fotografica

Web tv