SIENA NOTIZIE NEWS

 

AVANZA IL NUOVO OSCURANTISMO MEDIEVALE. SUCCEDE ANCHE A SIENA

News inserita il 12-01-2022 - Attualità

Nell'epoca del cattivo morbo, a differenza del passato, non c'è Santa Caterina

Non esiste niente di più rancido e marcio che scivolare a parlare di complottismo, ovvero la dottrina della dietrologia supposta e non supportata dai fatti; così come sembra diventata la scienza, che si ammanta di un'aura alchemica e superstiziosa come qualcosa che sta brancolando nel buio. Questi sono i confini della nuova scienza che passa dall'onnipotenza all'impotenza di sconfiggere un virus. Forse Roma non fu fatta in un giorno ma se la scienza fosse onnipotente sarebbe Dio.

Quel Dio che è stato tolto dall'Europa per decreto e per chiese fatte saltare in aria per costruire centri commerciali come un po' di tempo fa in Francia. Un rigurgitare e vomitare duemila anni della nostra cultura per fare posto a che cosa? Per scansarsi da chi?

Ecco che ritorneremo polvere, perché esiste solo la materia visibile, come se la nostra vita non abbia un senso, quando un'élite mondiale di poche persone decide per tutti. E Siena in tutto questo cosa fa? Dorme attonita e sonnacchiosa di un sonno medioevale che fu (e che è), più spenta che mai nel buio delle sue attività dagli usci sprangati e dai cartelli affittasi e vendesi. E' forse arrivato il suo funerale o come un fantasma lascia solo echi di un cancello che cigola nella notte profonda di un'epoca più buia della peste?

L'oscurantismo medievale poco può al confronto dell'attualità, con masse lobotomizzate da giornalismo spazzatura che si sogna col binocolo di essere il terzo potere. Casomai si accosta con fare melmoso ed ossequioso a quel potere cui tanto plaude anziché esserne il controllo.

In un'epoca contorta la menzogna regna sovrana e strisciante come un ratto. E nella città della Madonna che succede ? Timido e sottomesso, così piegato da diventare gobbo, il senese rispetta la sua natura del voler sparire, di ridursi ad atomo per non dare noia a nessuno.

La reattività di un lombrico segnala il nostro modo di essere senesi, più che mai nell'epoca del cattivo morbo!

A differenza del passato non c'è Santa Caterina, colei che “razzolava” tra i malati ...così che i nuovi appestati, in nome di una sicurezza sanitaria, hanno meno diritti del nostro cane.

Un permesso per entrare in ogni dove ci ricorda che l'epoca dei comuni non è mai finita: vassalli o valvassori poco importa, nel mondo c'è sempre chi comanda e chi sta sotto. Succede anche a Siena!

Simone Benvenuti

 

 

Galleria Fotografica

Web tv