SIENA NOTIZIE NEWS

 

ANCHE SIENA CELEBRA LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELL'INFERMIERE

News inserita il 12-05-2022 - Eventi

Anche Opi Siena giovedì 12 maggio celebra la Giornata Internazionale dell’Infermiere che ogni anno unisce idealmente 13 milioni di infermieri che operano in tutto il mondo e lo fa allineandosi al tema scelto dalla FNOPI (Federazione Italiana Ordini Professioni Infermieristiche) per il Congresso nazionale itinerante “Ovunque per il bene di tutti – Infermieristica di prossimità per un sistema salute più giusto ed efficace”, che si concluderà proprio il 12 maggio 2022 a Palermo, dopo un anno esatto dall’avvio avvenuto a Firenze il 12 maggio 2021.

Due gli appuntamenti programmati dagli infermieri senesi: il primo (con il patrocinio del Comune di Siena) è per giovedì 12 maggio alle ore 14, presso la sede di Palazzo Patrizi e sarà dedicato alla professione: cinque giovani neolaureati presenteranno le loro tesi aprendo una finestra sul futuro di questo mestiere, contestualmente gli infermieri con 50 anni di iscrizione verranno insigniti con un riconoscimento per il lavoro svolto.

Sarà invece dedicato alla cittadinanza l’appuntamento che sabato 14 maggio dalla mattina fino al primo pomeriggio vedrà gli infermieri animare lo stand in piazza Matteotti dove verranno distribuiti gadget e offerte dimostrazioni pratiche.

“Celebriamo la giornata internazionale dell’infermiere cercando di incontrare i cittadini per parlare della nostra professione e dei profondi cambiamenti che ha attraversato negli ultimi anni e di quelli che ancora sono in atto - commenta il presidente dell’Ordine degli Infermieri di Siena, Michele Aurigi –. Quanto sia necessario che l’infermiere sia sempre più ‘ovunque per il bene di tutti’ lo ha dimostrato la pandemia ricordandoci che la salute si tutela in ospedale, ma anche sul territorio. Ecco perché bisogna investire e sviluppare modelli come quello dell’infermieristica di famiglia e comunità ed è per questo che la presenza capillare dell’infermiere sul territorio è fondamentale”.

“Abbiamo trascorso un anno ancora difficile - conclude il presidente Aurigi – nel quale abbiamo continuato a dare prova di dedizione e competenza, ricevendo però scarsi riconoscimenti tanto in termini economici, quanto in termini di sviluppo sociale e professionale. Ancora una volta la ‘pacca sulla spalla’ pare sia ciò che il ‘sistema’ ritiene debba essere il ringraziamento per gli infermieri. L’assistenza è centrale per il cittadino tanto quanto la diagnostica e la terapia, ma per i decisori politici spesso pare essere un ‘di più’ (pochi professori universitari infermieri, pochi dirigenti infermieri, poche strutture assistenziali a gestione infermieristica, pochi infermieri…) e questa visione si ripercuote necessariamente in modo negativo sul cittadino stesso. Ma oggi è una giornata celebrativa, la nostra festa, pertanto insieme ad un grido di allarme riguardo la sofferenza della professione, rivolgo un sincero ringraziamento a tutti i colleghi orgogliosamente professionisti dell’assistenza, da sempre, ovunque per il bene di tutti”.

 

Galleria Fotografica

Web tv