AMARCORD POST TRATTA: LE MONTE DI LUGLIO 2024 RICORDANO IL 2011

News inserita il 29-06-2024 - Palio

Corsi e ricorsi, è il Palio delle repliche 

È il 2024 ma, a giochi fatti, sembra quasi il 2011 con sei cavalli esordienti, Tittia nell’Oca, Scompiglio del Valdimontone e Bruschelli (all’epoca fu Luigi, oggi Enrico) nella Pantera. Un valzer lungo, con alcune caselle che si incastrano quasi automaticamente con l’assegnazione del cavallo fino ad altre che trovano la loro chiusura a metà pomeriggio. Due esordienti, ad oggi, in un lotto dove sono ben sei i cavalli alla prima volta sul tufo, per un Palio dove i due big scelgono Oca e Valdimontone per poi far partire il gioco degli incastri.

Scompiglio è uno dei primi a sistemarsi tornando nuovamente nel Valdimontone, dove andrà a montare Ungaros, quasi contemporaneamente la Pantera ritrova Enrico Bruschelli su Viso d’Angelo (era già montato in Stalloreggi nel luglio del 2017, su Mississippi).

Il Bruco sceglie l’esordiente Mattia Chiavassa per l’altro esordiente Brivido Sardo; esordio in Piazza anche per Puligheddu chiamato dalla Giraffa per Ardeglina. Ritorno in Fontebranda per Giovanni Atzeni, che dopo 6 anni tornerà a vestire i colori dell’Oca con Veranu; ancora Onda, nel Palio dei ritorni, per Carlo Sanna che per la quinta volta vestirà il giubbetto della contrada di Malborghetto, montando ancora, come nell’agosto del 2022, Tabacco. La Civetta sceglie Tamurè su Criptha, con la Lupa che si affida ad Andrea Coghe su Zenios. Infine Leocorno, con Sebastiano Murtas, da tempo avvicinato alla contrada di capitan Minucci, su Ares Elce e il Nicchio che chiude il cerchio con Turbine su Akida.

 

 

 

Galleria Fotografica

Web tv