SIENA NOTIZIE NEWS

ADRIAN TOPALLI CALA IL TRIS NELLE CORSE DI PRIMAVERA A FUCECCHIO

News inserita il 08-04-2019

Il fantino albanese a segno con San Vittore, Unadea e Red Riu. Bene anche Alessio Migheli.

A poco meno di 50 giorni dal 19 maggio, a Fucecchio si è tornati a respirare aria di palio, ed il primo convegno di corse di primavera è stata l’occasione buona per rivedere cavalli e fantini in azione nella sabbia della Buca d’Andrea, attentamente osservati dai numerosi contradaioli presenti ma soprattutto dalle 12 dirigenze fucecchiesi (anche se quest’anno, stante le squalifiche di Cappiano e Porta Bernarda, saranno solo in 10 a partecipare al palio). Presenti anche quasi tutti i dirigenti senesi per vedere il rientro stagionale di alcuni barberi già protagonisti sul tufo di Piazza del Campo.
Ad aprire la lunga maratona, in una giornata uggiosa e poco primaverile, iniziata con quasi un’ora di ritardo, è stato il “padrone di casa” Adrian Topalli con l’esperto San Vittore, vincitore scosso dell’ultimo palio di Bientina, che ha ben condotto per i due giri di pista, resistendo agli attacchi di un ottimo Vitzichesu con Mattia Chiavassa. Buon lavoro a centro gruppo per Tabacco con Antonio Siri. A seguire, nella corsa per i cavalli più giovani, vittoria mai in discussione di Zarck ed Alessio Migheli nei confronti dell’interessante Zeniossu con Giovanni Atzeni. Bellissima la terza: Solu Tue Due ha confermato le sue doti di grande partitore uscendo primo dai canapi. Il cavalo di Francesco Caria ha reagito per un giro e mezzo agli attacchi di Tempesta da Clodia ed Andrea Chessa, ma nel finale lo spunto decisivo è stato quello di Vittorino con Stefano Piras che ha respinto l’affondo finale di Hakara Trois con Gavino Sanna e di Unico de Aighenta con Mattia Chiavassa. Per il grigio di scuderia Atzeni è stata la seconda vittoria a seguire dopo quella ottenuta due settimane fa a Pian delle Fornaci. Nella quarta, bis di Alessio Migheli, che ha portato al successo Viky Fortuna, già vittoriosa qualche giorno fa alle regolari a Follonica, prendendo la testa alla curva del gommaio e tenendo bene testa al finale di La Gioconda con Simone Mereu. Nella quinta, Tourbillon e Mattia Chiavassa hanno condotto fino a pochi metri dal palo, ma sono stati beffati dal bel finish di Virtù Senesi ed Andrea Sanna, altra accoppiata già vittoriosa alle Fornaci. La mattinata si è conclusa sotto la pioggia e con la vittoria di Francesco Caria e Romanzo per Anna che hanno stampato a fil di palo Gavino Sanna con Vajana de Campeda che, a loro volta, avevano superato Uan King ed Andrea Chessa, iniziali battistrada.

Alla ripresa delle operazioni, seconda vittoria in giornata per Adrian Topalli, stavolta su Unadea; piazza d’onore per Alessandro Cersosimo su Viemmidietro sul calo del leader Vallerozzi. All’ottava la scena è stata tutta per Tarocco ed Alessio Bincoletto. Partito male dai canapi, il fantino astigiano è stato autore di una rimonta da applausi, guadagnando due posizioni dall’esterno alla seconda curva del gommaio, infilando poi all’interno Gingillo con Sharm d’Oc, e superando nella breve retta finale Enrico Bruschelli con Terribile da Clodia. Da segnalare, nelle retrovie, la caduta di Jacopo Pacini da Sintenzia di Gallura. Alla nona, Adrain Topalli ha servito il tris con Red Riu, cavallo visto nel palio dello scorso anno con i colori di San Pierino, al termine di un duello durato per tutto il primo giro con Uccel di Bosco e Sebastiano Murtas. Al secondo posto Carlo Sanna su Uired, anche lui protagonista del palio 2018 per Botteghe. Enrico Bruschelli si è rifatto alla decima vincendo con Sempre in Piedi che si è sbarazzato di Rosemberg con Elias Mannucci ed ha  resistito alla progressione finale di Yogi da Clodia con Simone Fenu. Caduto alla prima curva Rocco Betti da Superba da Clodia. Difficoltosa la mossa dell’undicesima a causa delle bizze di Cassandra da Clodia. Quando si è abbassato il canape, è scattato in testa Marco Bitti con Veranu che ha poi vinto in scioltezza su un positivo Sunto con Niccolò Farnetani. La penultima, con soli 5 parteni a causa delle defezioni dei due targati Clodia, Vanadio e Ribelle, partenti contemporaneamente all’ippodromo di Pisa, con il secondo, montato nella corsa gentleman da Antonio Siri, ottimo quarto contro i purosangue, si è conclusa con il facile assolo a frusta alzata di Jonatan Bartoletti su Rexy che ha preceduto Uron e Giuseppe Zedde ben finito a centro pista. In conclusione di serata, buon successo di Giosuè Carboni su Ventimiglia che, nonostante qualche piccola incertezza nelle curve, ha ben condotto venendo a vincere su Jonatan Bartroletti ed Audace da Clodia ed Andrea Coghe su Vipera Bionda, finiti vicini per la piazza d’onore.

Domenica prossima si tornerà in pista all’ippodromo Marco Paganini di Pian delle Fornaci, mentre giovedì 11, con i primi galoppi a Mociano, inizierà il percorso di addestramento per i cavalli iscritti al protocollo del Palio di Siena.

Davide Donnini

 

 

 

Galleria Fotografica

Web tv