SIENA NOTIZIE NEWS

A MONTEPULCIANO ARRIVANO LE FOTO-TRAPPOLE DI SEI TOSCANA

News inserita il 02-09-2020 - Montepulciano

Maggiore controllo del territorio, attività di informazione a cittadini e imprese e contrasto ai comportamenti non appropriati

Nuovo servizio di presidio e controllo del rispetto del territorio a Montepulciano. Il Comune, in collaborazione con Sei Toscana, ha deciso di avvalersi delle figure degli ecoinformatori ambientali e di attivare le foto-trappole per monitorare e correggere eventuali comportamenti non appropriati nel conferimento dei rifiuti da parte di cittadini e imprese.

I questi giorni saranno avviati i lavori di installazione di postazioni foto-trappola nei luoghi ritenuti maggiormente sensibili all’abbandono di rifiuti. Le apparecchiature saranno attive sia nelle zone servite mediante la raccolta “porta a porta” che nelle postazioni stradali, nel rispetto delle normative vigenti in materia di privacy, così da monitorare gran parte del territorio comunale.

Contemporaneamente inizierà anche l’attività degli ecoinformatori ambientali di Sei Toscana con un duplice obiettivo: informare la cittadinanza e collaborare con l’utenza. Queste nuove figure si adopereranno quindi per favorire comportamenti corretti e sensibilizzare e aiutare cittadini e imprese nel conferimento dei rifiuti. La loro opera sarà destinata, in un secondo momento, come ispettori ambientali, anche a svolgere un’attività più capillare di segnalazione e eventuale sanzione di comportamenti errati.

“La presenza degli ecoinformatori ambientali consentirà di dare il via a una nuova campagna di informazione tendente ad evitare, e a risolvere, le problematiche sul conferimento dei rifiuti che ancora emergono” dice il sindaco di Montepulciano Michele Angiolini, in qualità di rappresentante della comunità locale con specifiche funzioni volte a prevenire o superare situazioni di degrado del decoro e della vivibilità urbana, ai sensi dell’ordinamento in vigore. “Si tratta – prosegue Angiolini – di personale formato, pronto a mettere a disposizione la propria competenza. Esaurita questa fase iniziale, gli ispettori avranno anche facoltà sanzionatorie, sempre con l’obiettivo di garantire equità verso gli utenti, privati e imprese, rispettosi delle regole”.

“I servizi di ispettori ambientali e foto-trappole si concentrano principalmente sulle situazioni di abbandono dei rifiuti, sul conferimento errato nei contenitori per la raccolta differenziata e sulla creazione di discariche abusive – spiega il direttore tecnico di Sei Toscana Giuseppe Tabani –, potenziando i servizi di controllo e tutela ambientale, in ottemperanza anche a quanto previsto dal regime sanzionatorio vigente nel Comune”.

Vista la grande richiesta di questo tipo di servizi da parte delle amministrazioni, Sei Toscana ha investito in nuove tecnologie e strumentazioni sempre più capaci di rilevare, anche e soprattutto in orario notturno, le possibili attività non corrette, in primis l’abbandono di rifiuti in città o nelle zone più periferiche.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv