SIENA NOTIZIE NEWS

VOLTIAMO PAGINA: INTERROGAZIONE SULLE VISITE SPECIALISTICHE AMBULATORIALI

News inserita il 14-01-2020

E’ stata presentata questa mattina da Carlo Marsiglietti, Federico Minghi e Tommaso Bartalini (Voltiamo Pagina) l’interrogazione urgente sulla delibera del Direttore Generale AUSL Toscana sud est dello scorso 17 dicembre con la quale, a decorrenza immediata, è stato stipulato un accordo per la gestione dell’offerta della specialistica ambulatoriale e dei relativi tempi di attesa con l’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese. Marsiglietti, durante la sua illustrazione, ha fotto presente come <<con questo accordo non si preveda una collaborazione tra le due Aziende, bensì una totale cessione del pacchetto prime visite dall’ambulatorio polispecialistico di Pian d’Ovile alla AO Universitaria Senese, innescando così una drastica riduzione delle stesse visite e, in parallelo, aumentando il carico di lavoro da parte dei medici dell’Ospedale senza che questi neppure conoscano la relativa remunerazione>>. Il consigliere ha, quindi, chiesto informazioni sulla situazione, evidenziando inoltre: <<l’insufficienza dei parcheggi presso il Policlinico Le Scotte che, essendo una struttura di alta specializzazione non si faceva carico delle visite di primo livello che, da sempre, erano state demandate a strutture territoriali; che i tempi di attesa pubblicati nel sito della USL per il 2019 erano nella maggior parte quelli previsti dalla Regione Toscana, e come il nuovo provvedimento possa portare ad una diminuzione dei posti di lavoro sia in essere sia futuri>>. L’assessore alla Sanità Francesca Appolloni, nel concordare sull’importanza dell’argomento, ha informato l’aula sul fatto di aver <<già preso contatto con i due Direttori Generali. Sono in attesa di una risposta scritta su quanto anticipatomi telefonicamente. Trattandosi di cittadini senesi ritengo fondamentale affrontare la questione e considerare un approfondimento in merito. La presa in carico del paziente e la prossimità territoriale sono elementi imprescindibili, ecco perché mi impegno formalmente a dare una risposta completa al prossimo consesso. La mia, ad oggi, è una risposta interlocutoria>>. Marsiglietti ritenendosi <<parzialmente soddisfatto perché è riscontrabile la buona volontà per la risoluzione del problema>>, ha ricordato che <<ovviamente occorre capire come stanno le cose, perché l’ambulatorio di Pian d’Ovile, fulcro delle specialistiche, dove lavorano professionisti qualificati, non diventi terra di nessuno, assegnando all’ospedale una completa gestione delle liste di attesa che risultano ampiamente nei termini per la maggior parte delle branche specialistiche. Ovviamente la preoccupazione – ha ribadito - è anche per il futuro di chi già lavora lì e di eventuali assunzioni che potrebbero essere fatte>>.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv