SIENA NOTIZIE NEWS

URBAN NATURE, ANCHE A SIENA IL 6 OTTOBRE LA FESTA DELLA NATURA IN CITTÀ

News inserita il 30-09-2019

Dalle 9.30 fino alla sera, sabato 6 ottobre 2019 si trasforma anche a Siena in una giornata di festa per la natura urbana del WWF. Protagonista nel mattino il Bosco di Busseto, dove a partire dalle 9.30 (ritrovo a Porta Pispini) inizia l'escursione guidata nella Valle di Ravacciano alla scoperta della Biodiversità senese. Un percorso di due km che si conclude con 20 alberi piantati dai partecipanti con il WWF Siena. Gratis, con prenotazione alla mail siena@wwf.it . Nel pomeriggio, alle 16, visita all'Accademia dei Fisiocritici, sezione zoologica del museo con approfondimento sulla fauna urbana.


Una iniziativa che si tiene il 6 ottobre in moltissime città italiane. Ma perché una giornata sulla natura in città? Perchè ormai da tempo conviviamo in città con alcune specie che prima erano solo prerogativa del bosco. In alcune strade della periferia della città le volpi, scampate alla persecuzione degli uomini, hanno messo da parte la propria diffidenza e le abitudini notturne per trasformarsi in cagnolini affettuosi. La presenza delle volpi in città come Roma, Firenze, Bologna è solo uno degli aspetti di un imponente fenomeno di colonizzazione degli spazi urbani da parte della vita selvatica. Si va dal falco pellegrino delle torri di Bologna, ai gheppi dell’Ara Coeli di Roma, dai pappagalli di Palermo ai cormorani di Milano, passando per un incredibile numero di ospiti alati o con la pelliccia, ma non solo: Roma, all’interno delle sue mura, ospita la salamandrina dagli occhiali nei parchi urbani dell’Insugherata e di Monte Mario e la più ricca popolazione di cerambici della quercia che abbia mai incontrato in vita mia abita nei monumentali lecci di Villa Borghese che si affacciano sulla storica Piazza del Popolo. 5 La fauna delle città si è andata progressivamente arricchendo di specie: fra i fenomeni più evidenti degli ultimi anni si possono citare l’inurbamento del gabbiano reale e della cornacchia grigia, l’incremento degli uccelli ittiofagi (cormorani e aironi) nel tratto urbano dei corsi d’acqua

Per quanto riguarda Siena, l'importanza della biodiversità urbana è fondamentale e il WWF Siena vuole assolutamente mostrarlo alla cittadinanza attraverso questa iniziativa che si svolge contemporaneamente in decine di città italiane e centinaia di città del mondo. Il progetto particolare per il bosco di Busseto in collaborazione con Legambiente Siena si svolge in questo contesto. Il progetto consiste nel trasformare una parte dei terreni che sono oggi incolti o degradati in terreni dove si protegge e si mostra la biodiversità locale. Il bosco di Busseto può essere ampliato a formare un polmone verde per la città di Siena; un luogo di svago ma anche di cultura naturalistica e perché no, un rifugio per animali e piante alle porte della città medievale. Per questo il WWF Siena insieme a Legambiente Siena all'interno del bando rigenerarsi hanno deciso di piantare le prime 30 nuove piante che andranno a costituire l'ampliamento del bosco di Busseto.
Le attività verranno svolte dai Volontari del WWF Siena, che già in precedenza si erano occupati di ripulire e valorizzare una parte dei sentieri all'interno del bosco di Busseto insieme a Legambiente e agli altri partner del progetto. La collaborazione ha visto anche la partecipazione dell'Orto botanico di Siena che ha svolto un importantissimo ruolo di consulenza nella scelta delle alberature e riguardo ai luoghi dove queste verranno piantate. L'importanza di questo progetto e di questo momento è dato dal fatto che vengono coinvolte anche scuole e i cittadini. Questo permette di incrementare la conoscenza e il valore di un territorio naturale alle porte della città.

Annalisa Coppolaro

 

Galleria Fotografica

Web tv