SIENA NOTIZIE NEWS

ULDERICO IZZO NUOVO DIRETTORE DELL'ASP CITTÀ DI SIENA

News inserita il 19-05-2021

Ha iniziato il suo nuovo incarico come direttore dell’Asp Città di Siena lo scorso 3 maggio 2021. Ulderico Izzo, classe 1971, laureatosi alla Federico II di Napoli presso la facoltà di Economia e Commercio nel 1998, vincitore del bando indetto dall’azienda partecipata del Comune di Siena, ha una vasta esperienza nel mondo degli enti locali e delle società partecipate. La sua prima esperienza, è stata all’Ufficio Tributi del comune di Livorno, fino ad arrivare al suo ultimo incarico, quello di dirigente presso la Asl di Benevento.

 “Ho sempre avuto una forte propensione per gli enti locali e per le società partecipate – spiega Ulderico Izzo, direttore generale Asp Città di Siena – dopo svariati incarichi nella pubblica amministrazione ricoperti in varie città italiane ho deciso di partecipare al bando indetto dall’Asp ed eccomi qua, in questa splendida città, nella quale soggiornai circa due anni fa, durante un periodo di formazione presso il Santa Maria della Scala”.

Tra gli obiettivi del nuovo direttore la valorizzazione del patrimonio immobiliare dell’Asp, un nuovo assetto organizzativo che comprenda la figura di un coordinatore dei servizi sanitari, e spazi assunzionali da ricoprire, soprattutto per quanto riguarda il personale amministrativo.

 “Mi preme sottolineare che certamente saranno fatte delle assunzioni – spiega Izzo – in linea con le direttive che presto saranno date dal Cda. Tengo molto ad alcuni aspetti, specialmente se si tratta del personale che a mio avviso va sempre motivato e incentivato. Ogni figura interna all’Asp ha il suo valore e la sua importanza ed è fondamentale lavorare in sinergia e fare squadra tutti insieme. Dopo aver fatto visita a tutta la parte amministrativa, a breve andrò a conoscere la parte infermieristica delle nostre residenze”.

 L’azienda è solida, nonostante le difficoltà del periodo il bilancio è positivo, anche se servirà cambiare marcia e dare una nuova impronta rispetto al passato.

 “Ho trovato un’azienda senza criticità e questo è stato un ottimo inizio, il periodo di emergenza sanitaria che il paese sta attraversando poteva complicare la gestione di questo tipo di aziende, ma così non è stato nel nostro caso – aggiunge il direttore Izzo – il mio compito ora sarà quello di valorizzare ogni risorsa di questa azienda cercando di apportare delle modifiche necessarie per favorire un’amministrazione più snella e trasparente possibile. Trovare soluzioni ai problemi, proprio come mi ha insegnato uno dei miei mentori, Franco Nardone, già mio segretario generale alla Provincia di Napoli”.

Restano ora da chiarire, alla luce della pandemia ancora in corso, quali saranno le direttive e i protocolli che la Regione detterà per questo tipo di aziende dedite alla cura della persona.

“Siamo in attesa di conoscere i nuovi protocolli della Regione – conclude Izzo – soprattutto per rendere conto alle molte famiglie che, avendo i loro cari all’interno delle nostre strutture, sono desiderose di riprendere con loro i consueti contatti. Spero di poter dare loro presto buone notizie. Ricordando a tutti che la porta del direttore è sempre aperta”.

 

Galleria Fotografica

Web tv