SIENA NOTIZIE NEWS

SERIE D, LA SINALUNGHESE ESORDISCE CON UN PAREGGIO SENZA RETI

News inserita il 17-09-2018

Sinalunghese-Scandicci 0-0

SINALUNGHESE (4-3-1-2): Marini; Bruschi (25’ st Chioccioli), Fanetti, Menchetti, Rizzo; Chiasserini (10’ st Mancini), Montagnoli, Capogna (10’ st Cerofolini); Adamo; Lucatti, Mencagli. A disposizione: Bakaj, Barbagli, Quero, Malentacchi, Dodaj, Doka. All. Fani.

SCANDICCI (3-5-2): Temperanza; Gargilulo (20’ st Gianotti), Manganelli, Alderotti; Vinci, Poli, Pietrobattista, Bragadin, Giampà; Vangi (20’ st Parrini), Traversari (20’ Pecchioli). A disposizione: Martinelli, Gelli, Cauterucci, Sinisgallo, Bigica, Saccardi. All. Davitti.

ARBITRO: Marchioni di Rieti (assistenti Cecchi di Roma 1 e Rastelli di Ostia Lido)

Ammoniti: Vinci per proteste, Poli per gioco pericoloso

La Sinalunghese comincia la sua prima storica partecipazione alla Serie D con un pareggio a reti bianche, che tuttavia non accontenta del tutto i ragazzi di mister Fani. La partita, infatti, ha visto i rossoblù più pericolosi degli ospiti, anche se l’imprecisione sotto porta non ha costretto il numero uno dello Scandicci Temperanza ad interventi particolarmente difficili.

Fani ha optato per un 4-3-1-2 a trazione offensiva, con un ottimo Adamo a rifornire le due punte Mencagli e Lucatti, mentre Davitti ha risposto con il solito 3-5-2, con il pericolo numero uno per la Sinalunghese Vangi supportato dagli inserimenti di Bragadin e Traversari.

Dopo i primi venti minuti, in cui le due squadre si sono studiate e in cui si è giocato principalmente a centrocampo, la partita si è accesa: dopo un gol annullato ai padroni di casa per fallo sul portiere, sul ribaltamento di fronte Vangi (in fuorigioco) ha costretto Marini al miracolo coi piedi. Due minuti più tardi è stata la volta di Mencagli che, dopo aver saltato Temperanza, da posizione defilata ha provato il pallonetto sul secondo palo con palla fuori di poco; al 25’ lo stesso numero 11, dopo una combinazione col partner d’attacco Lucatti, ha calciato male sprecando una buona occasione. Sul finire della prima frazione da segnalare un gran tiro di Montagnoli al volo, alto sulla traversa, e una discesa sulla sinistra di Giampà, con palla a Bragadin che ha messo in mezzo per il sinistro al volo di Vangi, a lato di pochissimo: questa, la migliore occasione degli ospiti nell’arco dei novanta minuti.

Secondo tempo avaro di emozioni, con tanti cambi da una parte e dall’altra che tuttavia non hanno smosso gli equilibri di una partita combattutissima: solo Mancini e Lucatti hanno creato pericoli alla retroguardia ospite, senza tuttavia riuscire ad impensierire seriamente Temperanza.

Domenica prossima ad attendere la Sinalunghese saranno i bianconeri della Massese, sconfitta 1-0 in casa del Tuttocuoio; poi ci sarà subito il primo turno infrasettimanale, in cui i rossoblù affronteranno in casa il Gavorrano, bloccato sullo 0-0 a Seravezza.

 

Galleria Fotografica

Web tv