SIENA NOTIZIE NEWS

SCIOPERO, GLI INFERMIERI INCROCIANO LE BRACCIA IL 2 NOVEMBRE

News inserita il 02-11-2020

Il Governo e le Regioni hanno ignorato le nostre rivendicazioni, assieme a tutti gli impegni verbali e ai ringraziamenti elargiti in quei giorni bui di primavera (tanto erano gratis). Per questo motivo il Sindacato Nursing Up ha proclamato uno sciopero di 24 ore per il 2 Novembre, in una agitazione di carattere nazionale dei professionisti sanitari del comparto sanità.
Nel pieno dell’emergenza Covid, di fronte alla palese cattiva gestione di quella che poteva essere una seconda fase, se non indolore, certamente dai contorni meno drammatici di quella che stiamo vivendo, gli infermieri italiani e i professionisti sanitari incrociano le braccia per 24 ore, da lunedì 2 novembre alle ore 7.00 fino alle ore 7.00 di martedì 3 novembre, per dire ancora una volta “no” all’indifferenza e alla mancanza costante di un dialogo costruttivo con il Governo e le Regioni.
Abbiamo chiesto massicci investimenti per assunzione di personale a tempo indeterminato, un adeguamento contrattuale e stipendiale alla media europea, il potenziamento dell’assistenza territoriale, una maggior sicurezza sul lavoro.
L’assordante silenzio del Governo e delle Regioni alle nostre richieste, a cui si aggiungono l’inerzia nei 5 mesi di apparente remissione della pandemia (in cui si doveva provvedere al rafforzamento del Sistema Sanitario), o le fantasiose proposte di “assumere infermieri anche se non hanno ancora completato il corso di studi”, ci costringono a scioperare per rivendicare una Sanità migliore e maggior rispetto per gli infermieri e tutti gli operatori sanitari. Le evidenze di moti studi internazionali dicono che più infermieri significa meno morti e meno infezioni ospedaliere con risparmio annuale di milioni di euro (Studio RN4CAST)
Ci rendiamo perfettamente conto della criticità del momento e ci scusiamo con i cittadini per gli eventuali disservizi dovuti al nostro sciopero; ma vogliamo continuare a prenderci cura dei pazienti con gli organici adeguati, in condizioni di sicurezza e con la certezza che le nostre competenze siano riconosciute.
Che i nostri Politici facciano un giro nei Pronto Soccorso e nei reparti Covid in queste ore, per toccare con mano la disperazione negli occhi dei colleghi, stremati fisicamente e psicologicamente dalle difficili ed improvvisate condizioni di lavoro. Invece nessuna considerazione per chi, giorno e notte, ha salvato la pelle di migliaia di cittadini e ha ricominciato a farlo nelle peggiori condizioni. Gli infermieri italiani, logorati e stanchi di essere presi in giro, sono pronti a fermarsi per 24 ore. E sono davvero tanti i colleghi che da tutta Italia ci hanno chiamato confermando la loro volontà di aderire. vogliamo lanciare un messaggio al Governo e alle regioni che, nei fatti, ci stanno ancora una volta voltando le spalle, con accompagnamento di inutili elogi e lodi sdolcinate
Scioperiamo oggi per una migliore sanità domani.

Sindacato NURSING UP TOSCANA

 

 

Galleria Fotografica

Web tv