SIENA NOTIZIE NEWS

SBAGLIA MOLTISSIMO L'ARBITRO MARANESI IN SIENA-ARZACHENA

News inserita il 31-03-2019

E’ stato proprio un brutto pomeriggio, la Robur è stata surclassata in ogni parte del campo da un ottimo Arzachena, motivatissimo, concentratissimo e voglioso di fare risultato in casa della terza della classifica. Brutto pomeriggio anche per l’arbitro di turno, Maranesi di Ciampino, che ha sbagliato moltissimo, che non ha punito come da regolamento certi atteggiamenti. Il fischietto laziale ha voluto far giocare trascurando in contatti veniali cercando di applicare la “norma” del vantaggio, tutto è andato bene fino a quando i giocatori hanno pensato solo a giocare, poi il D.G. è andato un po’ in confusione facendo piccoli e grandi errori. Il primo cartellino giallo è stato estratto al 35’per il senese Pedrelli reo di un intervento troppo deciso su Nuvoli, al 37 c’è stato un grave errore della terna perché nessuno ha visto una brutta gomitata di Baldan al petto di Zanon in piena area senese in occasione di una ripresa del gioco, nessuno ha visto è questo non è regolare, sono condotte violente che non  devono sfuggire. Al 41’ altro svarione dell’arbitro che ha visto chiaramente una plateale e decisa trattenuta del n.° 9 ospite Cecconi (vero mattatore della gara con ben tre reti all’attivo ed altre belle giocate) alla maglia del bianconero Romagnoli, ha applicato il vantaggio ma poi, a gioco fermo, non ha preso il dovuto provvedimento disciplinare. Nel 2° tempo è scattato quasi subito un altro cartellino giallo, è stato sventolato per Arboleda per un “blocco” stile basket su Vassallo, al 14’ l’assistente sotto la tribuna coperta De Chirico, ha “padellato” in modo incredibile un fg enorme del solito Cecconi beccandosi una sonora e giusta bordata di fischi e non solo da parte di tutto il Franchi. Si prosegue con svarioni dei giocatori ed anche l’arbitro non vuole stare indietro con fischi mancati o sbagliati, piccoli e grandi. Al 35’ ci sono state ripicche a centrocampo, tutti a protestare o a farsi giustizia da soli ed ecco che è stato ancora una volta estratto il cartellino giallo per punire Moi dell’Arzachena e Gliozzi della Robur che, più di altri, si erano presi a brutte parole e spintoni. Anche Di Livio, a protestare in modo esagerato per un fallo subito dal compagno Fabbro, è voluto essere nominato nel tabellino arbitrare con un meritato e gratuito giallo. Al triplice fischio arbitrale gli animi non si erano ancora del tutto raffreddati e qualcuno dei senesi ha voluto protestare e tenere la tensione alta, invece di andare a salutare la curva che l’aveva sempre sostenuti nonostante la brutta partita disputata. Maranesi ha sbagliato gara, ha commesso errori che però, a nostro parere, non hanno influito sul risultato: chissà che opinione si sarà fatto l’Osservatore Arbitrale sicuramente presente in Tribuna!

Claudio Agnelli

 

Galleria Fotografica

Web tv