SIENA NOTIZIE NEWS

SAN GIOVANNI, IN ARRIVO PROFUGHI. LEGA: “VIA IL PREFETTO"

News inserita il 31-07-2015

"È certo che a San Giovanni d'Assoarriveranno, alla fine dell'estate, 18 profughi": è quanto sarebbe scaturito da un incontro tra il locale Comitato ed il Prefetto Saccone.

Durissima la reazione della Lega: "È intollerabile che il Prefetto abbia trasformato il proprio ruolo in quello di un'agenzia immobiliare per trovare posto ai clandestini per conto di Alfano e Renzi. È intollerabile che il Sindaco di San Giovanni non si sia opposto", esordisce il Vice Segretario nazionale del Carroccio, Francesco Giusti.

Una presa di posizione netta da parte del Carroccio che chiude la porta alla Prefettura, diffidandola dall'inviare eventuali richiedenti asilo sul territorio comunale di San Giovanni d'Asso: chiederemo al Governo “di attivarsi per predisporre iniziative che possano disincentivare l'arrivo di altri immigrati clandestini e di attivare misure di sostegno per le famiglie italiane in difficoltà economica per garantire loro pari dignità e lo stesso trattamento dei richiedenti asilo”.

Sulla gestione dei profughi da parte della Prefettura il disaccordo è totale: “Ormai non passa giorno in cui si legga sui giornali di continui arrivi sul territorio toscano di clandestini - commenta Giusti - e anche in Provincia di Siena nelle scorse settimane si sono create tensioni in alcuni comuni nei quali sono state inviate alcune decine di aspiranti profughi, senza contare il danno economico e d’immagine per una zona come questa che vive di un turismo di qualità”.

“Ci chiediamo – conclude il responsabile del Carroccio – come faccia la Prefettura a trovare i fondi per i profughi e non si riescano invece a finanziare misure di sostegno per le famiglie in difficoltà. Per noi questo è razzismo al contrario. 35 euro al giorno, senza fare nulla, farebbero comodo anche a tanti italiani che faticano ad arrivare a fine del mese. Questa è l'ennesima prova che il PD pensa prima (o meglio solo) ai clandestini e poi alla nostra gente".

"Ci attiveremo in Regione Toscana per presentare un ordine del giorno che impegni il Governatore Rossi a sollecitare il Ministro degli Interni a trasferire in altra sede il prefetto di Siena Saccone, vista la sua scarsa considerazione delle autonomie locali e la mancanza di rispetto di tutte le comunità locali a cui impone scelte che vanno a minare la coesione sociale e a creare tensione tra la popolazione residente".

Lega Nord Siena

 

 

Galleria Fotografica

Web tv