SIENA NOTIZIE NEWS

PRESTAZIONE ARBITRO MICHELE DI CAIRANO IN SIENA-MANTOVA

News inserita il 05-08-2019

L’esordio al Franchi in Coppa Italia è stato veramente brutto per la Robur che ha subìto una bella lezione di gioco da un Mantova che, pur militando in Serie D, ha fatto vedere buone individualità ed un bel gioco frutto anche della mano di Mister Morgia che l’ha guidato nel campionato trascorso. Brutto gioco, giocatori imballati, poche idee e troppi falli in posizioni del campo di pericolo nullo quindi evitabilissimi. L’arbitro di turno, Di Cairano di Ariano Irpino, ha lasciato una buona impressione ed i suoi errori sono stati di poco conto, insignificanti, nonostante le proteste di alcuni pseudo tifosi che se la sono presa anche con la Dirigenza bianconera per acquisti che non sono sembrati di livello. La prestazione del fischietto campano dicevamo: gran fisico, corsa elegante, grazie alla sua esperienza ed una buona personalità ha lasciato giocare trascurando i contatti veniali, richiamando i giocatori più fallosi ed usando in modo appropriato i cartellini con decisione e la giusta severità. Primo tempo giocato a buon ritmo, qualche richiamo verbale ed il primo cartellino giallo è stato estratto al 28’ per il senese Migliorelli reo di essere entrato in modo troppo duro sul vivace D’Iglio a centrocampo, decisione giustissima. Al 35’ è partito un velocissimo contropiede ospite ( forse ci poteva essere un fallo a favore della Robur a centrocampo non rilevato dal fischietto campano ), Migliorelli ha affrontato D’Iglio in modo irregolare, l’arbitro ha prontamente fischiato il penalty, ha estratto il cartellino giallo e poi quello rosso per il n° 3 senese. Tira il centravanti virgiliano Scotto, il nuovo portierone della Robur Confente intuisce, para ma non trattiene ed è più svelta di tutti la punta lombarda che insacca ed è 0-1. Al 2’ della seconda frazione di gioco i bianconeri vanno in rete ma Di Cairano ha fischiato un’infrazione in attacco e congela l’entusiasmo della Curva Guasparri. All’8’ gli ospiti raddoppiano grazie al piede molto delicato di Guccione, c’è una corsa esagerata verso la curva ospite del bravo 10 lombardo e si becca un giallo per la grande esultanza fuori dal rettangolo di gioco, sono nuove disposizioni per evitare eccessive perdite di tempo. Al 16’, ancora nei pressi del centrocampo, l’arbitro ravvisa un brutto fallo del bianconero Setola sul tecnico e veloce Guccione ed estrae con decisione il cartellino rosso, Robur in 9. Ci sembra che le disposizioni uscite dal raduno arbitrale di Sportilia siano state chiare, alcuni cambiamenti sul gioco sono veramente interessanti e tendono a far perdere meno tempo possibile ai portieri ed ai giocatori che devono uscire dal campo. Alcune raccomandazioni stanno portando a certi provvedimenti: niente proteste plateali, niente gioco duro, attenzione anche ai comportamenti delle panchine, ci saranno i cartellini anche per loro!


Claudio Agnelli

 

Galleria Fotografica

Web tv