SIENA NOTIZIE NEWS

PRESTAZIONE ARBITRO IN ROBUR SIENA-JUVENTUS U23

News inserita il 15-01-2020

Ancora una volta è stata una bella delusione: in una serata fredda (ma è proprio necessario disputare partite a quest’orario in una stagione notoriamente con temperature gelide?) davanti a poca gente, sia per lo sciopero del tifo organizzato contrario alla presenza in questo campionato di Squadre B di Società di Serie A ed anche per la diretta in TV, la Robur ha gettato al vento l’ennesima vittoria per una grave distrazione difensiva. Partita non bella, non si sono viste grandi giocate, tanti gli errori di impostazione, un arbitraggio che non ci ha entusiasmato. Il Sig. Monaldi della Sezione Aia di Macerata, al suo 2° anno di appartenenza al gruppone dei fischietti di Serie C, ha fatto vedere, a nostro modesto avviso, di essere ancora un po’ acerbo. Come si usa fare adesso, si fischia poco per far scorrere il gioco, non si deve essere troppo fiscali e l’impostazione è giusta. Quando però si esagera, l’arbitro deve intervenire, fermare il gioco e fare delle raccomandazioni perché non si vada troppo oltre. Monaldi, soprattutto nel corso del 1°tempo, ha fischiato veramente pochissimo, non ha neppure richiamato chi picchiava troppo forte e questo ci ha meravigliato in quanto, in questa prima parte dei campionato, il fischietto marchigiano si è fatto notare per la sua spiccata propensione ad estrarre i cartellini, ad assegnare i rigori. In alcune partite forse ha anche esagerato comminando anche 7/8 ammonizioni e decretando anche 4 rigori in una partita terminata 2-2. Molto probabilmente qualche Osservatore Arbitrale che l’ha visionato gli ha fatto notare che non è indispensabile estrarre con facilità i cartellini per mostrare personalità, anzi !!! Le ammonizioni sono scattate al 5’ del st per il senese Vassallo per aver scalciato lontano il pallone in modo ingenuo e plateale, per perdere qualche secondo e poi all’8’ per il generoso Lombardo per un’entrata giudicata pericolosa sul vivace Mota Carvalho. Al 35’ è stato richiamato il mister ospite Pecchia (un ex) che ha chiesto prontamente scusa per le sue proteste, mettendosi addirittura sull’attenti. Sulla rete del pareggio juventino c’è sembrato che la punizione fischiata a favore di Manolo Portanova ( figlio di Daniele ex capitano nel Siena in momenti molto più gloriosi) più o meno a centrocampo, ci è sembrata molto dubbia e quantomeno generosa. Combinazione ha voluto che sul cross ci sia stato l’ennesimo svarione di una difesa schierata stranamente a zona, svarione cha ha impedito alla Robur di vincere e stazionarsi nel terzo gradino di una classifica molto ballerina, Monza escluso. Anche dal punto di vista prettamente atletico, l’arbitro non ci ha impressionato in quanto la sua corsa molto saltellante e “stilosa” sulle mezze punto non è sembrata efficace sui contropiede veloci che lo hanno visto arrancare spesso.


Claudio Agnelli

 

 

Galleria Fotografica

Web tv