SIENA NOTIZIE NEWS

PRESTAZIONE ARBITRO ANGELUCCI IN ROBUR SIENA-COMO

News inserita il 08-12-2019

Finalmente! Era ora che la Robur tornasse a vincere in casa, è stata abbastanza dura ma la maledizione del Franchi è stata sfatata, la rete del generoso D’Auria ha scaldato moltissimo i fedelissimi tifosi bianconeri infreddoliti. La prova del giovane ed inesperto arbitro Angelucci di Foligno può essere tranquillamente considerata di discreto livello anche se a volte è stato molto impulsivo, un po’ severo su certi fischi e troppo permissivo su altre situazioni, deve acquisire esperienza anche nel muoversi sul campo in quanto ha sprecato troppe energie in un terreno molto allentato. Forse preoccupato che la partita gli sfuggisse di mano, dopo solo 1’ ha estratto il primo cartellino per Vassallo per un’entrata abbastanza decisa su Gabrielloni, forse ci poteva stare solo un richiamo verbale molto deciso. Al 12’ un cartellino giallo è andato molto giustamente e puntualmente al n.° 7 lariano Peli per un fallo netto su Serrotti lanciato pericolosamente verso l’area ospite. Al 15’ c’è stato un fallo, in piena corsa, di Migliorelli su Peli che l’arbitro non ha visto perché forse lontano o coperto ma l’assistente Somma era a due passi e avrebbe dovuto segnalare l’irregolarità. Al 18’ c’è stato un fatto che avrebbe dovuto cambiare l’andamento della partita, a pro della Robur, in quanto Peli, già ammonito pochi minuti prima, ha commesso un fallo su Cesarini, l’arbitro l’ha considerato da ammonizione per cui è scattato il rosso e il Como è rimasto in 10 facendo un grande regalo ai bianconeri. I ragazzi di Banchini, ben messi in campo con il vivace e molto tecnico Gabrielloni a fare il guastatore in avanti, anche se in numero inferiore non hanno concesso tantissimo ai bianconeri che raramente hanno affondato sulle fasce per mettere palloni invitanti al centro dell’area. La gara è stata incerta, ci sono stati dei contatti gagliardi, a volte Angelucci è intervenuto bene e puntualmente, altre volte non ha convinto pienamente. Al 17’ del 2t è finalmente arrivata la rete di D’Auria grazie ad una bella “bordata” da lontano deviata da un lariano e Facchin è stato superato, 1-0. Ammonizione anche per il senese D’Auria al 47’ per un fallo di mano sul centrocampo, poi il triplice fischio liberatorio. Per essere un 2° anno, il fischietto umbro non si è comportato male, deve solo maturare e mostrare una “presenza” in campo più importante.

Claudio Agnelli

 

 

Galleria Fotografica

Web tv