SIENA NOTIZIE NEWS

PER SIENA, GIGLI: "I PALII DEL SINDACO"

News inserita il 27-05-2021

"Il regolamento del Palio che è giunto fino a noi, attraverso progressive modifiche e aggiustamenti che coprono un arco temporale di esattamente 300 anni (1721), rappresenta uno strumento normativo per stabilire le regole organizzative necessarie per far in modo che la Festa possa svolgersi, non solo seguendo regole uguali per tutti, ma anche per fissarne le motivazioni storiche da cui trae origine.

La più importante tra queste è senza dubbio la doppia ricorrenza del 2 luglio (Visitazione di Maria) e 16 agosto (Assunzione al cielo), codificata intenzionalmente all'articolo 1. È per questo motivo che le dichiarazioni del sindaco De Mossi, per quanto si è potuto capire, di prevederne la sospensione (l’istituto della sospensione non è previsto dal Regolamento) per un eventuale spostamento temporale a fine agosto, quello di luglio, e a fine settembre quello di agosto, non solo va contro il regolamento ma snatura l'essenza stessa dello spirito del Palio.

 Ma l’avvocato De Mossi si è spinto anche più in là paragonando addirittura il tre volte secolare regolamento del Palio ad un Dpcm governativo, affermando che per qualcuno sono provvedimenti illegittimi. Dunque dobbiamo dedurre che per il sindaco il Regolamento del Palio può essere un atto di natura irregolare? La pervicace volontà di scardinare le basi fondamentali su cui il Palio si sostiene, è comprovata anche dal fatto che De Mossi tende a giustificare gli spostamenti di data, richiamando i casi del passato quando per motivi di maltempo, la corsa del Palio è stata rinviata ai giorni successivi, dimenticandosi che questo evento è previsto all'articolo 90 del regolamento. In linea teorica spostare le carriere di luglio ed agosto significherebbe svolgere non due palii ordinari ma due palii straordinari e magari un terzo a ottobre con la conseguente procedura prevista dal regolamento".

Movimento Per Siena

 

Galleria Fotografica

Web tv