SIENA NOTIZIE NEWS

PD COLLE: “DALLA GIUNTA NESSUN PROGETTO PER IL FUTURO"

News inserita il 19-04-2016

Cultura, associazionismo, politiche ambientali e opere pubbliche. Su questi punti il lavoro dell’amministrazione comunale, fino ad oggi, è stato insufficiente. Come Partito democratico siamo disponibili a offrire il nostro contributo facendo un’opposizione responsabile e costruttiva con l’unico obiettivo di fare il bene di Colle di Val d’Elsa. Questo il commento di Stefano Nardi, del Pd colligiano, in occasione del voto sul bilancio di previsione, che è stato al centro del consiglio comunale. “Il Pd ha votato contro, ribadendo però la volontà di proporre alla giunta e alla maggioranza una serie di proposte sulle quali confrontarsi, anche all’interno delle commissione competenti. Abbiamo bocciato il bilancio in primo luogo come segnale politico, esprimendo la nostra contrarietà al lavoro della maggioranza che consideriamo insufficiente e, in secondo luogo perché vi sono alcune scelte di opere pubbliche che non condividiamo. Il sindaco si è limitato ad avviare cantieri già programmati e finanziati, oppure ad opere di scarsa rilevanza. Tutt’ora, invece, mancano all’appello opera importanti di cui si discute da tempo. Una lentezza dovuta anche al processo di riorganizzazione dell’ente, che non sta portando i risultati promessi”.

Cultura e associazionismo. “Sul fronte delle politiche culturali e dell’associazionismo servono proposte più incisive e strategiche. Crediamo, per esempio, che sia necessario destinare risorse aggiuntive rispetto agli 8mila euro previsti per il mondo delle associazioni, trovando poi le forme più adeguate per sostenere le tante realtà che operano nella nostra comunità. Un impegno da sostenere con specifici progetti di promozione, magari con un bando specifico che premi particolari progettualità, o semplicemente riconoscendo alle associazioni una funzione importante per le attività che offrono nel contesto sociale della città. Un altro tema centrale è quello della Biblioteca, per la quale occorre rinnovare un forte impegno per garantire un servizio adeguato”.

Ambiente e opere pubbliche. “Per quanto riguarda i rifiuti e delle politiche ambientali, occorre pensare a nuovi progetti di sensibilizzazione sul tema della raccolta differenziata, ripartendo dalle scuole e rafforzando la collaborazione con il gestore Sei Toscana. Più in generale è necessario valutare il servizio porta a porta, ipotizzando anche una possibile modifica estendendo l’area di attivazione. Per quanto riguarda le opere pubbliche ribadiamo la necessità di riqualificare la parte bassa, nelle vie e nelle zone limitrofe a Piazza Arnolfo. Chiediamo, inoltre che la Giunta si impegni fattivamente sul cantiere della Fabbrichina per consentire una rapida chiusura della procedura fallimentare e per iniziare a discutere i possibili interventi del Comune per una sistemazione complessiva dell'area”. 

 

Galleria Fotografica

Web tv