SIENA NOTIZIE NEWS

PC, I-PAD, LIM E MONITOR INTERATTIVI PER LE SCUOLE DI RADICONDOLI

News inserita il 22-01-2020

C’è un monitor interattivo per la scuola dell’infanzia, ci sono due schermi nuovi per la primaria e due Pc. E poi, 6 I pad, tre pc e una Lim per la secondaria di primo grado. Li ha comprati il Comune di Radicondoli appositamente per la scuola. E sono stati consegnati pochi giorni prima delle vacanze di Natale.


Sono tante dunque le novità che il Comune di Radicondoli sta mettendo in campo per la scuola e che si aggiungono all’impegno per il settore. Durante la consegna dei materiali, alla presenza di genitori, ragazzi, insegnanti e della dirigente Monica Martinucci, il sindaco Francesco Guarguaglini ha sottolineato come non si sia voluto semplicemente ‘regalare’ alla scuola schermi, LIM o PC ma come tutto questo sia nato dal confronto con i docenti dell’Istituto.

“Questa nuova dotazione – ha detto il sindaco - è il risultato degli incontri dell’amministrazione con gli insegnanti dei tre ordini, con le loro effettive necessità didattiche, e dell’installazione e messa in funzione di tutti gli strumenti per permettere il miglioramento della didattica.  Si tratta quindi, di un segnale di fiducia per gli insegnanti, educatori, formatori che svolgono un ruolo delicatissimo con passione e competenza e una forma, la prima di molte, per valorizzare il loro lavoro. Ma è anche una forma di rispetto nei confronti delle famiglie dei bambini di Radicondoli che possono lavorare con mezzi all’avanguardia come, e forse più, di altri studenti vicini’.

Un particolare ringraziamento è andato al professore Leandro Palermo, della scuola secondaria di primo grado, che ha fornito un contributo decisivo nel sistemare tutti gli apparecchi già in possesso della scuola media. “Grazie inoltre a tutti gli insegnanti per il lavoro quotidiano che svolgono e per i progetti che stanno portando avanti. E grazie alla preside Monica Martinucci alla sua grande sensibilità, determinazione e ostinazione caratteristiche attraverso le quali ogni anno scolastico può partire con una dotazione organica al completo, senza la quale ogni intervento – anche da parte dell’amministrazione – sarebbe vano”.

Il sindaco infine ha rivolto un messaggio di fiducia ai ragazzi. “Siamo sicuri che i nostri studenti sapranno non solo sfruttare al massimo questi strumenti, ma anche dimostrare rispetto nei confronti di mezzi e strumenti e soprattutto insegnanti che li hanno per loro richiesti”.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv