SIENA NOTIZIE NEWS

PAREGGIO PREZIOSISSIMO DELLA SINALUNGHESE CONTRO IL TEMIBILE PONSACCO

News inserita il 04-11-2018

TABELLINO

Sinalunghese-Ponsacco 0-0

Sinalunghese (4-5-1): Marini; Menchetti, Fanetti, Calveri, Barbagli; Doka (47’ st Chioccioli), Cerofolini, Montagnoli (25’ st Chiasserini), Mancini (30’ st Vasseur), Capogna; Lucatti. A disposizione: Marchi, Quero, Meoni, Leti, Adamo, Miele. All. Fani.

Ponsacco (4-3-3): Bulgarelli; Lici, Gremigni (25’ st Semprini), Colombini, Mazzanti; Tazzer, Castorani (40’ st Benericetti), Brega; Doveri (40’ st Menichetti), Vanni (15’ st Zorica), Mariani (22’ st Remorini). A disposizione: Lai, Albanese, Calabrese. All. Maneschi.

ARBITRO: Catani di Fermo (assistenti Santoruvo di Piacenza e Franco di Padova)

Ammoniti: Barbagli e Gremigni per gioco scorretto 

Dopo un mese tribolato, dopo cinque sconfitte consecutive, la Sinalunghese torna a fare punti, e lo fa in casa contro una grande squadra come il Ponsacco.

Grande prova di carattere dei ragazzi di mister Fani, capaci di strappare un pareggio contro una delle squadre più attrezzate del girone, portando a casa anche qualche rammarico per non aver saputo sfruttare alcune occasioni limpide.

Primo tempo a forti tinte sinalunghesi, con Mancini sugli scudi capace di mandare continuamente a vuoto il pressing del centrocampo avversario con passaggi filtranti e giocate di gran classe; su una di queste, a rendersi pericoloso è l’esterno sinistro Capogna, che però manda a lato da posizione invitante. Le incursioni sulle fasce di quest’ultimo e di Doka mettono più volte in difficoltà la retroguardia ospite, che tuttavia non sbanda e controlla egregiamente i tentativi dei padroni di casa.

Il Ponsacco, nella prima frazione, si rende pericoloso solo con Brega, ma al ritorno dagli spogliatoi un tiro di Vanni costringe Marini alla prima e forse unica parata difficile della sua partita.

È un sussulto isolato, perché passata la paura la Sinalunghese ricomincia a giocare, cercando a tutti i costi la via del gol. La partita tuttavia, giocata soprattutto a centrocampo, si avvia verso il pareggio, conclusione naturale di un match in cui il timore di perdere è subentrato minuto dopo minuto alla voglia di portare a casa l’intera posta in palio; da segnalare dunque, all’80’, l’ultima occasione della partita, forse la più ghiotta dell’intera contesa: Vasseur, entrato bene nel secondo tempo, ha lasciato partire un destro sporco che ha attraversato tutta l’area di rigore, senza che Lucatti prima e Doka poi potessero spingere in rete il più facile dei tap-in.

Pareggio, in fin dei conti, giusto, anche se non manca il rimpianto per una Sinalunghese coraggiosa, che ha lottato fino alla fine per fare punti e che adesso, con questo risultato positivo, cercherà di lasciarsi alle spalle un ottobre nerissimo.

È l’augurio di mister Fani, felice di commentare il ritorno a far punti della sua Sinalunghese. “Affrontavamo un Ponsacco costruito per vincere, magari si è vista la differenza tra noi e loro per la qualità dei singoli, ma come collettivo credo non ci sia dubbio che la Sinalunghese abbia fatto meglio. Peccato per non essere riusciti a far bottino pieno, ma siamo soddisfatti di essere tornati a fare punti”.

Anche l’allenatore ospite, Giovanni Maneschi, si è trovato a complimentarsi con la Sinalunghese. “Sapevamo che non era una trasferta semplice, abbiamo trovato una formazione molto agguerrita che ha meritato il pari. Complimenti, non solo ai miei, ma anche agli avversari”. 

 

Galleria Fotografica

Web tv