SIENA NOTIZIE NEWS

 

PALIO: 1990-2014, 25 ANNI A CAVALLO DEL MILLENNIO

News inserita il 07-07-2016

“Il Palio è uno degli elementi distintivi della Toscana. Non è una manifestazione popolare, ma è qualcosa di più. E’ l’anima di una città, la sua bellezza più autentica, trasmessa dalle sue contrade. Un groviglio di emozioni e sensazioni, che attrae anche chi non è senese”.

Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, presentando in Sala del Gonfalone di Palazzo Panciatichi il libro “A cavallo del millennio, 1990-2014, venticinque anni di Palio” (Casa Editrice 3arte), che raccoglie le migliori foto delle 51 edizioni del Palio di Siena, scattate dal fotografo Luciano Valentini.    

“Con questa iniziativa ribadiamo l’impegno per inserire il Palio nella lista del patrimonio immateriale dell’umanità tutelato dall’Unesco – ha aggiunto Giani – Sabato scorso una contrada importante , che non vinceva da 27 anni, ha visto il suo cavallo ed il suo fantino, dopo due giri e mezzo, infilarsi dall’interno nella curva di San Martino e strappare la vittoria. E’ stato un gesto atletico fantastico, ma tutto questo per Siena non conta. Conta, invece, il cuore, l’anima, la complicità, la sensualità di condividere le emozioni del Palio”.   

E proprio questo groviglio di sensazioni costituisce il filo conduttore del racconto per immagini a cavallo del millennio. “E’ in senso letterale una cavalcata nella memoria – ha osservato il sindaco Bruno Valentini – I senesi sono già consapevoli del valore del proprio patrimonio immateriale ed il riconoscimento dell’Unesco lo dedicherebbero a chi lo rende possibile, lo vive giorno dopo giorno da secoli: le contrade”. Il sindaco ha sottolineato che il Comune, organizzatore della festa dal 1656, “alla fine è un comprimario”.

“Sono le contrade che scandiscono la nostra vita sociale – ha concluso Valentini - con la loro organizzazione minuziosa della vita di quartiere, del rione, che garantiscono una tenuta sociale con pochi eguali nel mondo”.

“Mi sono avvicinato al Palio con un grande rispetto, quasi sacrale, non solo per il fascino che emana, ma per come le persone lo vivono – ha aggiunto il consigliere regionale Stefano Scaramelli – Questa è la manifestazione della Toscana, non credo possano essere altre. E queste foto lo dimostrano: sono istantanee, ma non sono statiche. Sono dinamiche, con quell’energia e quell’enfasi che si vivono in quei momenti”. Sono intervenuti anche la presidente e l’amministratore delegato del Consorzio per la tutela del Palio Laura Bonelli e Paolo Leoncini, il giornalista Maurizio Bianchini, curatore dei testi, e la giornalista Rai Annalisa Bruchi. 

 

 

Galleria Fotografica

Web tv