SIENA NOTIZIE NEWS

NON BELLA LA PRESTAZIONE DELL'ARBITRO VIOTTI IN SIENA-PIACENZA

News inserita il 29-04-2018

La partita è stata bruttina, chi si aspettava una Robur all’arma bianca indispensabile per conquistare i tre punti per continuare a sperare è uscito profondamente deluso ed amareggiato con il Livorno aiutato molto ad organizzare la festa della promozione all’agognata Serie B. E’ stata l’ennesima partita interna di basso profilo, nel primo tempo si sono sciupate ghiotte occasioni per andare a rete e gli ospiti, che hanno corso ininterrottamente per l’intera partita con maggiore voglia e grinta, ne hanno approfittato e colpito in modo chirurgico ed hanno fatto la giusta festa finale con il gruppetto di supporters al seguito. Anche l’arbitro Viotti, accreditato di una certa classe con temperamento e doti atletiche, non è che ci abbia entusiasmato, anzi! Piccolino, scattante, atletico, permaloso, pignolo, queste alcune sue caratteristiche e soprattutto troppo “deciso” sulle ammonizioni che sono sembrate veramente troppe. Nel 1t ha fischiato molto, si è posto male nei confronti dei giocatori con atteggiamento un po’ da “ducetto”, al 26 ha fatto bene a sorvolare su una scivolata in area senese del veloce e scattante attaccante ospite Pesenti, poi il primo cartellino giallo sventolato a Marotta al 30’ per proteste esagerate e inopportune per un giusto fischio su un suo intervento in area ospite sul difensore Bini, quindi al 18’ per Della Latta per un fallo da dietro neppure troppo cattivo. Sulla prima rete ospite, al 35’, è stato ammonito il portiere Pane (immune da colpe?) per proteste eccessive in quanto sosteneva inutilmente che il pallone non aveva oltrepassato completamente la linea di porta. La seconda parte di gara ha avuto lo stesso trend, molte imprecisioni, ritmo non eccelso, poche occasioni interessanti per intimorire i biancorossi ospiti. Al 19’ è scattato il giallo per il senese Rondanini per un fallo da dietro sul n.°6 ospite Silva, al 20’ per Castallana per gioco falloso neppure troppo cattivo a centro campo. Al 40’ Viotti ha fischiato un rigore a favore dei piacentini per un fallo non molto plateale su un attaccante ospite, il fischio è stato deciso e puntualissimo ed inutili le proteste di molti bianconeri. Ultimo ammonito, in fase di recupero, è stato pure Bulevardi per gioco scorretto. Da segnalare che a metà dei due tempi è stato fermato il gioco per 1’ per far rifiatare i giocatori per l’eccessivo caldo sul campo: un po’ poco ma meglio di nulla!

Claudio Agnelli

 

Galleria Fotografica

Web tv