SIENA NOTIZIE NEWS

 

"LIBRI PER VOLARE": A MONTERIGGIONI IL FESTIVAL DELL'EDITORIA PER RAGAZZI

News inserita il 16-05-2022

Sabato 21 e domenica 22 maggio, a Monteriggioni, si svolgerà avvio la quinta edizione di “Libri per volare. Festival dell’editoria per ragazzi e ragazze”, con orario 14.30 - 19.00. Un’edizione straordinaria incentrata sull'Istituto comprensivo, Plesso Don Milani, Piazza Europa, 1 – località S. Martino che ha deciso di aprire i propri spazi non solo agli alunni e alle loro famiglie ma anche all’intero territorio. Due pomeriggi all’insegna di libri, spettacoli, giochi, laboratori e una bellissima mostra mercato con le novità editoriali, per l’infanzia e non solo, delle più importanti case editrici italiane; saranno presenti: Einaudi Ragazzi, Coccolebooks, Orecchio Acerbo, Kalandraka, Betti Editrice, Fatatrac, F. Cosimo Panini, Il leone verde, Minibombo, BeArtEnglishBooks e tanti altri.

Tra i tanti laboratori si segnalano “Cavi sciolti” (sotto la guida dei due musicisti il pubblico può intervenire nella creazione dell’ambientazione sonora e provare a raccontare non con le parole ma con i suoni), “Look in the Book” (dove si illustrerà come nelle favole ogni personaggio ha una propria personalità, identità e un proprio stile), “La clinica del libro” (si potranno restaurare e rimettere in salute i propri libri preferiti).

La grande novità di questa edizione è anche il contributo portato da Emergency; un rapporto ben avviato con la dedica a Gino Strada della Piazza di Abbadia a Isola e che prosegue al Festival con appuntamenti come “Il grande puzzle dei diritti” (puzzle di 5 metri, 47 tessere da posizionare sulla figure del tabellone, per far “emergere” un testo sui diritti umani), “Il viaggio di Cam (laboratorio di narrazione e di creatività). Infine Il Teatro di Emergency con lo spettacolo “Stupidorisiko – una geografia di guerra", interpretato da Matteo Palazzo, con la regia e drammaturgia di Patrizia Pasqui, racconta in forma semplice e chiara alcuni aspetti e avvenimenti della guerra e della sua tragicità, spesso dimenticati o ignorati, mostrando la guerra in tutta la sua stupidità. Partendo dalla Prima Guerra Mondiale si susseguono in modo cronologico episodi storicamente documentati e rappresentativi della guerra, intervallati dalla storia di un bizzarro marine, che parla toscano e che rappresenta il soldato di oggi. Nato dall’idea di diffondere e promuovere i valori della pace e della tolleranza, lo spettacolo denuncia l’inutilità e il dramma della guerra in ogni sua forma.

L’ingresso è libero per ambedue le giornate e informazioni sono disponibili al numero Whatsapp +39 331 3964978.

 

 

 

Galleria Fotografica

Web tv