SIENA NOTIZIE NEWS

LEGA NORD CRITICA DURAMENTE PROGETTO "GRANDE SIENA"

News inserita il 17-10-2015

"Senza progetti, senza futuro, senza dignità, il PD senese ritira fuori la "grande Siena", una sparata della quale si era già ampiamente discettato nel 2011, senza peraltro che il Comune di Monteriggioni, allora guidato proprio da Valentini, ne sposasse con entusiasmo l'idea. La Lega Nord Toscana è fortemente contraria a questa ipotesi, che reputa solo un diversivo buttato lì per riempire qualche pagina di giornale e nascondere il vuoto progettuale ed amministrativo dell'attuale Giunta senese", inizia una nota della Lega Nord di Siena. "Attivare un processo di fusione che metta insieme tutte le funzioni ed i servizi per i cittadini, lasciando intatte le giunte dei singoli comuni, è tra l'altro un controsenso, una presa in giro, che solo la mente contorta del Sindaco di Siena poteva produrre. Fare la "Grande Siena" per fare a gara di abitanti con Grosseto ed Arezzo è poi semplicemente grottesco". "Inoltre", afferma il Carroccio, "paragonare lo sviluppo urbanistico di Londra con quello della nostra Città, vale a dire quello di un agglomerato di milioni di abitanti nel quale strutture ed infrastrutture si susseguono in modo continuo con una realtà del tutto diversa come quella di Siena, non solo sa di boutade ma è anche pericoloso, perché in questo modo è verosimile pensare che la maggior parte delle risorse dei comuni limitrofi possano essere utilizzate per pagare le magagne del Comune di Siena, fatte dal PD".

"Le dichiarazioni del Valentini appaiono in evidente controsenso con la decisione di far pagare il massimo possibile per la compartecipazione delle mense scolastiche a quei senesi che abitano nell'hinterland, lavorano a Siena e quindi iscrivono i propri figli nelle scuole della nostra Città. Ci spieghi, piuttosto, perché al Comune di Monteriggioni, comune di residenza del Sindaco di Siena, la mozione del Cinque Stelle sulla convenzione per la mensa scolastica con il Comune di Siena è stata respinta dalla maggioranza piddina. È assurdo che gente che pensa così tanto in grande sia la prima ad essere piccola, piccola, piccola. Iniziative improvvide come questa rappresentano solo una manovra politico - amministrativa forzata e non voluta dal basso.", conclude la nota del Carroccio.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv