SIENA NOTIZIE NEWS

INTERROGAZIONE DI MICHELI SULLA RIAPERTURA ASILO NIDO "LO SCARABOCCHIO"

News inserita il 15-01-2020

Con una specifica interrogazione Luca Micheli (PD) ha portato ieri all’attenzione del Consiglio comunale la riapertura dell’asilo nido “Lo scarabocchio” posto in via D. Di Boninsegna.

<<La struttura – come ha ricordato Micheli – oggetto di lavori di adeguamento sismico e antincendio, deliberata con atto dirigenziale del 14.2.17 ha visto il trasferimento dei bambini nel plesso ex Pimpa in strada di Renaccio, una sede decentrata, con un servizio pubblico minimo, e che storicamente non risponde alle esigenze logistiche delle famiglie che abitano nel quartiere di Ravacciano>>.

Per questi motivi ha chiesto se <<oltre ai lavori di adeguamento sismico sono necessari ulteriori interventi strutturali, o acquisti di arredi per la sua riapertura; se per l’inizio del prossimo anno scolastico i bimbi potranno nuovamente tornare a frequentare “Lo scarabocchio” con l’attuale personale educativo, e se nelle prossime domande di ammissione il nido “Lo scarabocchio” sarà inserito nell’elenco delle strutture comunali nella sua originaria sede in via Boninsegna>>.

L’assessore ai LL. PP Sara Pugliese ha informato l’aula che <<la data di fine lavori era prevista per lo scorso 4 dicembre e, vista l’assenza di imprevisti in corso d’opera, e un risparmio economico derivante dal ribasso d’asta a suo tempo effettuato, è stata  decisa l’installazione di un impianto di climatizzazione che ha comportato una proroga di 90 giorni. Una volta sistemato l’impianto si procederà all’acquisto dei vari arredi grazie sempre alle risorse ottenute dal ribasso d'asta. Dalle tempistiche fino ad ora registrate la struttura potrà tornare pienamente operativa verso la fine del corrente anno scolastico e per evitare, solo per un breve periodo, un nuovo spostamento dei piccoli, la struttura sarà riaperta a partire dal prossimo mese di settembre 2020>>.

<<Mi ritengo parzialmente soddisfatto>>,  ha dichiarato Micheli, sottolineando la sua <<soddisfazione nel costatare che i soldi stanziati sono stati sfruttati nella loro totalità>>. <<Dando per scontato – ha concluso - che i nuovi interventi vengano realizzati in tempo per l’inizio del nuovo anno scolastico 2020/2021 così da  tornare nella  sede originaria con il conseguente inserimento nella lista di iscrizione del  prossimo anno scolastico negli asili comunali>>.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv