SIENA NOTIZIE NEWS

INCONTRO ALLE SCOTTE FRA CITTADINI E VERTICI DELLA SANITÀ DEL TERRITORIO

News inserita il 13-02-2020

Un confronto importate e costruttivo sulla sanità senese quello che si è svolto all’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, organizzato dal Comitato di Partecipazione Aziendale. Presenti le rispettive Associazioni, alcuni rappresentanti del Comitato di Partecipazione Aziendale della Asl Sud Est, Valtere Giovannini, direttore generale Aou Senese, Antonio D’Urso e Simona Dei,  rispettivamente direttore generale e sanitario della Asl sud est, Roberto Monaco, presidente Ordine dei Medici di Siena e Segretario Nazionale dell’Ordine e Francesca Appolloni, assessore alla Sanità del Comune di Siena. Durante l’incontro, che in genere viene organizzato ogni 4-5 mesi, sono stati trattati temi molto attuali, che rientrano nel Patto della Salute 2020-2021: attività del Pronto Soccorso, trasporto sanitario, continuità assistenziale, presa in carico della cronicità, mancanza di Case della Salute e, non ultimo, liste di attesa. Non era la prima volta che venivano affrontati tali temi, che erano stati discussi anche negli incontri precedenti e con soddisfazione si è potuto constatare che alcuni problemi sono stati risolti, almeno in parte. Si apriranno 2 Case della Salute a Siena e sicuramente permetteranno di aiutare i cittadini a trovare risposte ad alcuni loro bisogni direttamente sul territorio, così come l’aumento dei posti letto per le cure intermedie e per l’Hospice. Altra notizia importante, l’aumento del numero degli infermieri di famiglia, non appena sarà possibile assumere dalle graduatorie, per aiutare i pazienti a domicilio. La dott.ssa Dei ha comunicato che, per la Rete delle cure palliative, sarà presente un referente per ciascuna Zona, con la 1^ visita ed i controlli effettuati dallo stesso medico. Le liste di attesa a Siena hanno avuto risposte importanti sulle prime visite, grazie al lavoro dell’Aou Senese e all’accordo con la Asl sud est  per quanto riguarda la zona senese. Il dott. Giovannini  sta lavorando anche ad un’importante riorganizzazione del Pronto Soccorso per diversificare gli accessi a secondo del tipo di patologia, con la presenza in PS anche di un internista e di un geriatra per tutti quei casi che hanno bisogno di particolari attenzioni in merito alla cronicità, migliorando molto i percorsi. Ci auguriamo che con il riordino del PS e con una gestione più accurata della cronicità, unita all’apertura di Case della Salute sul territorio, si possa migliorare anche il problema del Trasporto Sanitario, soprattutto per evitare che lunghe soste al PS delle ambulanze lascino i territori di pertinenza sprovvisti di mezzi. Per quanto riguarda il Coronavirus, che tanto preoccupa in questo periodo, alle Scotte è stato già attivato un check-in pretriage davanti all’ingresso del pronto Soccorso, una misura preventiva a tutela di pazienti, visitatori e professionisti, che permette di isolare immediatamente eventuali casi sospetti senza farli entrare in contatto con altri cittadini in attesa. Il dott. Giovannini  ha anche informato che entro giugno, sarà ultimato il lavoro sulle liste di attesa con la messa a norma delle specialistiche rimanenti per le prime visite e la diagnostica ambulatoriale. Inoltre sia dal dott. D’Urso che dall’Assessore Appolloni, che si è detta disponibile a favorire il lavoro dei Comitati apprezzandone l’impegno, è arrivato l’impegno di migliorare la comunicazione con i cittadini anche attraverso articoli di stampa, brevi trasmissioni sulle TV locali o addirittura attraverso Faq sui siti istituzionali per coloro che hanno maggiore dimestichezza con il computer. Anche Roberto Monaco si è detto disponibile a costituire dei gruppi di lavoro per incentivare la partecipazione dei cittadini, che attraverso i Comitati ed il Consiglio Regionale già partecipano in modo costante a Commissioni e Tavoli sia Regionali che Aziendali, alla costruzione dei percorsi e dei Piani ed al monitoraggio degli esiti, come previsto dalla legge75/2017. Il dott. Monaco ha anche proposto incontri con i MMG per rendere più circolari le informazioni e per implementare il confronto con i Comitati.

Il Comitato di Partecipazione dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria senese ringrazia per la disponibilità tutti i partecipanti e soprattutto i rappresentanti istituzionali per la piena collaborazione sempre dimostrata.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv