SIENA NOTIZIE NEWS

GARA TPL, FORZA ITALIA SIENA: "ROSSI EVITA ANCORA DI FARE CHIAREZZA"

News inserita il 18-06-2020

Dichiarazioni della Parlamentare azzurra, On. Erica Mazzetti, del Coordinatore Provinciale Lorenzo Loré, e della Responsabile Provinciale Comunicazione Maria Concetta Raponi:

"Anche il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi risulta coinvolto nell’indagine della Procura di Firenze sulla gara del TPL. “Siamo e resteremo sempre garantisti, e non a giorni alterni, ma la notizia di un avviso di garanzia al governatore Enrico Rossi getta nuove ombre sulla gara del TPL”.

“Abbiamo più e più volte chiesto chiarezza sulla Gara del TPL toscano. Il reato contestato al Presidente Rossi di turbativa d’asta è molto grave ma insieme a lui ci sono dirigenti della Regione. Fare "come gli struzzi" adesso non sarebbe una scelta intelligente e corretta da parte della Maggioranza regionale di sinistra. I Cittadini toscani attendono adesso di capire la verità sulla vicenda. Il numero degli indagati è tale da non poter essere sottovalutato. Chi lo fa adesso commette un grave errore di superficialità politica”.

“Rossi, ancora una volta, sprezzante come sempre ma poco trasparente, evita di rispondere nel merito e minaccia querele. Il Governatore Rossi è passato da rispondere con un ‘chi se ne frega’ a questa inchiesta ad esserne coinvolto in prima persona nel giro di pochi mesi. Non sono queste le risposte che meritano gli utenti toscani soprattutto quando si parla di servizi pubblici. Rossi poi non contento se la prende con l’azienda che ha depositato l’esposto in Procura. A quanto pare l’azienda che ha perso sembra avere tutte le ragioni per recriminare. Secondo Rossi no, doveva perdere e tacere.”

"Ormai da anni in diversi settori è nota la posizione di Rossi assieme a tutta la Giunta che non avendo preso le distanze dalle sue follie, deduciamo come consenzienti.”

“L'ultima nomina affidata, anche con il nostro pubblico dissenso, è quella a Commissario straordinario per la ricostruzione del viadotto di Aulla, che vista la sua posizione, dopo i fatti odierni, auspichiamo da parte del Ministro rimossa."

"Forza Italia fino ad oggi ha chiesto di sospendere la gara fino al 31 dicembre 2020, viste però le ultime evoluzioni è la Regione Toscana a dover fare il primo passo annullandola in autotutela. Il Presidente Rossi faccia, per la prima volta, qualcosa di buono, poi se ha bisogno gli daremo delle lezioni di garantismo, anche a distanza”.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv