SIENA NOTIZIE NEWS

CONCORSO “LA NOTTE DEL MUSEO”: DOMANI LA PREMIAZIONE A SIENA

News inserita il 28-07-2015

Gianni Lombardini, Claudio Fabiani e Alessandro Boccini sono i primi treclassificati della seconda edizione del Concorso fotografico “La notte del museo”.
L’appuntamento si svolgerà domani, 29 luglio, alle ore 17 all’interno del Museo Archeologico del Santa Maria della Scala alla presenza dell’assessore al Turismo Sonia Pallai.
La giuria, composta da Giuseppina Carlotta Cianferoni, archeologa e funzionario alla Soprintendenza Archeologica della Toscana, dal fotografo professionista Marco Donati e dalla collega Jacqueline Tune, artista e docente  dell’Art Institute  di Siena assegnerà, anche,  una menzione d’onore, ex  aequo, a Giovanni Guiotto e Carlo Neri per la particolarità e originalità dei loro scatti.
"Un’esperienza veramente positiva – ha commentato l’assessore Pallai –  il concorso, inserito all’interno delle iniziative 2015 per l’Anno dell’Archeologia, la campagna di valorizzazione “Amico Museo” e alla “Notte internazionale dei musei”, ha permesso di incentrare l’attenzione dei fotografi sul patrimonio conservato all’interno del Complesso Museale S. Maria della Scala". "Dai loro lavori – ha evidenziato – non una fredda documentazione ambientale, bensì scatti in grado di esaltare, contemporaneamente, sia  il valore delle forme e degli oggetti ritratti, sia l’ambientazione, le luci e gli stessi spazi che insieme alle opere rendono il valore e la fascinazione del luogo".
La bravura dei vincitori è stata proprio quella di non usare distacco tra l’obiettivo el’oggetto/ambiente ritratto ma soggettività interpretativa con sguardo artistico.
"Le belle foto funzionano, infatti, come una reliquia, non sono rappresentazioni ma resurrezioni. E’ quello che Balzac temeva: la macchina fotografica stacca, ruba, una parte di chi o di cosa inquadra".
Lombardini, Fabiani e Boccini ci sono riusciti. Nelle loro inquadrature anche la collocazione dei vari manufatti all’interno degli ambiti espositivi, e la particolarità delle luci diventano elementi inscindibili per la messa a fuoco.
Ai vincitori la possibilità di presentare il proprio lavoro all’interno della Fototeca Giuliano Briganti durante un incontro pubblico da realizzare entro l’anno e una mostra negli spazi del S. Maria della Scala nella primavera del 2016.

 

 

Galleria Fotografica

Web tv