SIENA NOTIZIE NEWS

CERRETANI CHIEDE INFORMAZIONI SUI NIDI E SCUOLE DELL'INFANZIA DI SIENA

News inserita il 14-05-2019

La gestione delle scuole dell’infanzia del Comune di Siena è stata al centro di un’interrogazione presentata da Claudio Cerretani e discussa nella seduta consiliare odierna. Il consigliere, nel ricordare che  il Comune gestisce direttamente sei nidi e sei scuole dell’infanzia con proprio personale educativo e che sono presenti altresì nel territorio comunale una pluralità di strutture private, autorizzate o accreditate dall’amministrazione, ha ricordato i recenti fatti di cronaca su presunte violenze in un asilo domiciliare della città. Ed ha chiesto di conoscere quali controlli preventivi siano stati effettuati sulle strutture private all’inizio dell’anno educativo 2018-2019; se l’amministrazione intende esternalizzare i nidi dell’infanzia comunali, e quali risorse integrative intende apportare per il mantenimento della qualità dei servizi all’infanzia comunali nel suo complesso.

Nella replica, l’assessore ai Servizi all’Infanzia e Istruzione ha sottolineato che i controlli alle strutture private non sono preventivi ma vengono effettuati in un periodo dell’anno nel quale, presumibilmente, è stata superata la fese iniziale di reciproca conoscenza: bimbi/personale i gruppi hanno superato l’iniziale fase di conoscenza e i piccoli si sono “stabilizzati” all’interno della scuola.

Il Comune, ha spiegato, è tenuto a verificare lo stato di benessere dei piccoli prevalentemente al termine, o quasi, dell’ambientamento, altrimenti è più difficile esaminare il loro effettivo stato psicofisico, e la stessa presenza di controllori può creare disagio nel momento in cui hanno un primo distacco dai genitori, e, al tempo stesso, non hanno ancora piena fiducia nella nuova figura dell’educatore.

Da segnalare che i controlli riguardano anche tutti gli aspetti gestionali e organizzativi, come ad esempio il rapporto numerico insegnanti-bambini, secondo le disposizioni indicate dalla Regione, e che a Siena il personale dei servizi privati partecipa ai programmi di formazione organizzati dal Comune, il quale assicura che ci sia sempre una proposta formativa di qualità per tutti i servizi del territorio.

Alla domanda su un’eventuale esternalizzazione dei servizi, l’assessore ha tenuto a precisare che l’amministrazione, nell’impegno ad una maggiore efficienza e qualità di servizi al cittadino, valuta costantemente varie ipotesi operative improntate tutte al mantenimento dell’eccellenza. Ha poi chiarito che, al momento, nessuna ipotesi, ad oggi,  ha concretamente iniziato l’iter necessario per la sua discussione, ed eventualmente la sua approvazione. Nessun elemento, quindi, per poter discutere in modo esaustivo l’eventualità. L’assessore ha, poi,  rassicurato sul fatto che se qualcosa di meno astratto dovesse effettivamente essere proposto il dibattito seguirebbe i giusti canali del confronto democratico, coinvolgendo tutte le parti interessate. Nel cogliere l’occasione, ha ricordato che qualsiasi doverosa valutazione in merito a nuove sinergie con altri operatori del settore scolastico, non prescinde mai dalla volontà di garantire una continuità didattica per gli educatori senza penalizzarli in nessun modo, e senza creare disagi ai bambini e genitori.

Infine sul punto delle risorse, è stato sottolineato che quest’anno è stato aumentato il plafond per garantire il sostegno ai bambini con disabilità nelle scuole e nei nidi; stanziati, inoltre, circa 30 mila euro per l’attivazione di progetti legati alla lingua inglese nelle scuole dell’infanzia e 70 mila euro per la piccola manutenzione nelle strutture scolastiche. L’assessore ha infine spiegato che è stata dedicata una parte delle risorse economiche alla riqualificazione degli spazi educativi.

Cerretani, nel dichiararsi parzialmente soddisfatto, ha sottolineato che per controlli preventivi intendeva quelli presso le strutture non comunali; mentre sull’eventuale esternalizzazione di alcune strutture ha detto di restare in attesa di conoscere gli sviluppi, così da poterne discutere preventivamente e in maniera serena.

 

Galleria Fotografica

Web tv