SIENA NOTIZIE NEWS

CASTELLINA IN CHIANTI: WEEKEND ALL'INSEGNA DELLA RISCOPERTA DEL TERRITORIO

News inserita il 05-07-2018

Una mostra fotografica dedicata all’antica Via Romea Sanese, da San Donato in Poggio a Quercegrossa attraversando Castellina in Chianti, e una caccia al tesoro fra presente e passato per aprire le Notti dell’Archeologia. Sono i due appuntamenti che animeranno Castellina in Chianti sabato 7 luglio, con l’inaugurazione dell’esposizione in Via delle Volte alle ore 17, e domenica 8 luglio, con un’iniziativa per bambini e famiglie che prenderà il via dal Museo Archeologico del Chianti senese alle ore 18.
Sabato 7 luglio. La mostra fotografica dedicata alla Via Romea Sanese raccoglie gli scatti di Andrea Rontini, castellinese d’adozione, allestiti insieme alla moglie Manuela. L’esposizione ripercorre l’antico itinerario che nel Medioevo, attraversando il Chianti, collegava Firenze a Siena e, quindi, al frequentato percorso francigeno. Lo scorso inverno i volontari del Gruppo Archeologico Salingolpe, del Football Club Castellina in Chianti e di Camminando A Quercegrossa, con grande passione ed energia, hanno pulito un lungo tratto del percorso invaso dalla vegetazione e l’esposizione rende loro omaggio e un ringraziamento, con il supporto e il patrocinio del Comune di Castellina in Chianti. Il fotografo Andrea Rontini ha presentato opere in diverse parti d’Italia, in Francia, in Germania e negli Stati Uniti e molti dei suoi scatti fanno parte di collezioni private e pubbliche. Ha pubblicato come editore anche numerosi libri fotografici e ha conquistato negli anni diversi premi. Per conoscere da vicino il suo lavoro è possibile consultare il sito www.andrearontini.it.
Domenica 8 luglio. Il primo appuntamento con le “Notti dell’Archeologia”, promosse ogni anno dalla Regione Toscana, proporrà “1478, l’assedio della Castellina”, iniziativa a metà fra una caccia al tesoro e un trekking archeologico dove i partecipanti saranno coinvolti in un percorso sulle orme di Giuliano da Sangallo, grande architetto fiorentino impegnato nelle fortificazioni castellinesi per conto della Repubblica fiorentina. L’appuntamento, a ingresso libero, sarà guidato da un’archeologa e prenderà avvio dalla cima della Rocca di Castellina, da cui sarà possibile osservare il centro storico e scoprire come doveva apparire in origine la fortezza. Una volta scesi, inizierà la caccia agli indizi fra le vie del paese e lungo le mura, alla scoperta fra le pietre del centro storico di passaggi di ronda, bocche da fuoco e torri di guardia. Le Notti dell’Archeologia torneranno ad animare Castellina in Chianti giovedì 19 luglio e giovedì 26 luglio.

 

Galleria Fotografica

Web tv