SIENA NOTIZIE NEWS

CASAPOUND SIENA SU MONTANARI: "SULLE FOIBE DICHIARAZIONI GRAVISSIME"

News inserita il 26-08-2021

"Chiediamo le dimissioni del Rettore dell’Università per Stranieri di Siena”, comincia così la nota di CasaPound Siena in relazione alle pesanti dichiarazioni di Tomaso Montanari sul giornale ‘’Il Fatto Quotidiano", in cui ha negato la tragedia delle Foibe.

"Il neo Rettore ha dimostrato di non essere un personaggio idoneo a ricoprire una carica tanto importante – continua la nota del movimento dalla tartaruga frecciata – in quanto, con certe affermazioni, rappresenta una figura diseducativa e un esempio dannoso per i numerosi iscritti all’Università per Stranieri nella nostra città. Ricordiamo, infatti, che Montanari ha definito le Foibe un clamoroso falso storico giungendo persino a bacchettare il Presidente Mattarella per aver commemorato le vittime di tale massacro. Per Montanari il 10 febbraio non sarebbe altro che uno stratagemma atto a sdoganare una certa destra fascista, che ha atteso il momento giusto per riemergere dall’oscurità in cui è rimasta intrappolata per anni. Il paradosso è che sia proprio lui ad accusare i suoi oppositori politici di revisionismo, lui che è erroneamente convinto che sia in atto un ‘’complotto’’ fascista con lo scopo di riscrivere la Storia. Peraltro Montanari, tanto per non fare sconti a nessuno, non ha risparmiato accuse neppure all’ex Presidente della Camera Luciano Violante, reo di aver speso parole troppo cordiali nei confronti dei  ragazzi di Salò".

"Le dimissioni, dopo questa infelice e inopportuna sortita, ci sembrano il minimo – conclude la nota di CasaPound Siena – considerando che costui ormai rappresenta un pessimo biglietto da visita sia per la comunità cittadina, che per i futuri studenti dell’Università per Stranieri di Siena, i quali non meritano un Rettore che difende i partigiani titini e nega la più grande tragedia nazionale dell'epoca contemporanea"

 

Galleria Fotografica

Web tv