SIENA NOTIZIE NEWS

BUTI (PD): "L'IMPEGNO A ULTIMARE I LAVORI SULLA SP5 ENTRO DICEMBRE"

News inserita il 02-03-2019

“I lavori al Graffone della Strada provinciale colligiana saranno realizzati entro il 31 dicembre 2019”. Con queste parole Paola Buti, segretario dell’Unione comunale Pd di Monteriggioni racconta l’esito dell’incontro che si è svolto con l’amministrazione provinciale in merito ai lavori che riguardano la Strada provinciale colligiana, che da alcuni mesi hanno interrotto il traffico tra Monteriggioni e Colle di Val d’Elsa con consistenti ripercussioni sul traffico locale.

 

“Il compito della politica – continua Buti – va ben oltre il solo parlare tramite slogan. E’ nostro dovere, infatti, promuovere incontri costruttivi con l’obiettivo di risolvere situazioni di difficoltà per i cittadini, come quella relativa alla chiusura della Strada provinciale colligiana, che crea disagi alla zona industriale di Pian del Casone ma anche al traffico urbano della frazione di Castellina Scalo. In collaborazione con il Comitato che si è recentemente costituito per la riapertura della strada in questione, abbiamo ottenuto un incontro con l’amministrazione provinciale. In questa sede è stata ribadita la necessità di un investimento di 150 mila euro per realizzare i lavori su questo tratto, ma la buona notizia è che è stato confermato che questi soldi saranno disponibili in tutto il 2019. Nel frattempo l’amministrazione provinciale ha iniziato a fare sopralluoghi e valutazioni su come procedere: il geologo ha già depositato l’atto di affidamento, i carotaggi saranno eseguiti in tempi brevi e i sotto-servizi sono stati assegnati. Nei prossimi mesi sarà interpellato anche il Genio civile di Firenze che dovrà dare l’autorizzazione”.

 

“Siamo consapevoli – spiega Buti – delle notevoli difficoltà per l’amministrazione provinciale di gestire la manutenzione delle strade di competenza potendo contare su risorse limitate. Negli ultimi 10 anni sono state drasticamente ridotte le manutenzioni e i tagli dell’erba a causa della riduzione dei trasferimenti economici, che sono arrivati a 1,5 milioni per tutto il territorio provinciale. Non è giusto, tuttavia, che a rimetterci siano i cittadini e quindi dovremo impegnarci per ascoltare e andare incontro alle loro esigenze. In particolare è emerso che anche gli agricoltori stanno subendo notevoli danni da questa situazione, soprattutto in vista dei prossimi mesi con la raccolta del grano e con la vendemmia. In questi casi dovranno essere individuate soluzioni alternative per i mezzi agricoli, evitando di farli transitare dal centro di Castellina Scalo. Seguiremo con attenzione lo sviluppo della questione nei prossimi mesi”.   

 

 

Galleria Fotografica

Web tv