SIENA NOTIZIE NEWS

BRUNO VALENTINI: "SISTEMAZIONE FRANE E SICUREZZA TORRENTE A TAVERNE"

News inserita il 26-05-2018

Gli ultimi tre giorni sono stati dedicati all'esercitazione di protezione civile, Anpas zona senese, a Ponte d'Arbia nell'ambito dell'iniziativa 'Arbia protetta'. Ieri, in particolare, si sono svolte simulazioni di interventi in situazioni d'emergenza. Alla giornata finale di domenica 27 maggio sarà presente il candidato a sindaco della lista 'in Campo', Bruno Valentini, che parteciperà in qualità di delegato Anci nazionale alla Protezione civile. Un ambito, quello della tutela del territorio, nel quale l'amministrazione attuale si è mossa con vari interventi atti a migliorare e a preservare un territorio non proprio semplice data la sua fragilità e peculiarità. La lista 'in Campo' vuole continuare in questa direzione vedendo nella difesa dell'ambiente e del paesaggio un valore imprescindibile.


“In questi anni abbiamo inoltrato molte proposte alla Regione Toscana al fine di ottenere finanziamenti per frenare e contrastare il dissesto idrogeologico e la Regione ha risposto aiutandoci a fare interventi in varie parti della città - spiega Bruno Valentini - Quello più importante riguarda Taverne d'Arbia, dove si sta finalmente concretizzando un obiettivo che la comunità perseguiva da circa dieci anni, ovvero la messa in sicurezza dalle piene del torrente. Grazie all'intervento che ha visto il coinvolgimento di Regione, Provincia, e anche del Comune che è riuscito ad intercettare un finanziamento aggiuntivo di 600mila euro, per un totale di 3milioni di risorse, quella parte della città più a rischio sarà completamente in sicurezza, rispondendo alle esigenze dei cittadini. Dopotutto quello che ci si aspetta dall'amministrazione sono interventi atti a prevenire danni a cose e persone. Questo a Taverne è quindi un vero esempio di come si fa tutela preventiva del territorio”.


In altre zone della città – continua - il rischio è minore. Nella maggior parte dei casi si tratta di mantenere i fossi nelle migliori condizioni possibili in modo da ridurre al minimo il rischio di esondazioni con interventi costanti di pulizia dell'argine. il Consorzio di bonifica si sta muovendo in questa direzione”.


Elemento fondamentale è la comunicazione. “La protezione civile è fatta anche di informazioni efficaci, idonee ad essere comprese dai cittadini e diffuse, dal momento che nel nostro Paese la maggior parte degli incidenti provengono proprio da un'errata diffusione delle conoscenze. Per questo con l'adozione del nuovo piano di protezione civile e con l'ideazione dell'app Cittadino Informato che consente di avere tutte le informazioni necessarie e in tempo reale sul meteo e le probabili calamità naturali. Inoltre a rendere tutto più semplice è l'ottimo rapporto con le associazioni di volontariato che ci aiutano a fare presidio del territorio e a mettere in atto interventi tempestivi in caso di necessità. Per fortuna negli ultimi anni non ci sono state particolari emergenze. Si è trattato per lo più di eventi di gelo, ghiaccio, giornate di grande vento con rischio di crollo di alberi. Proprio su quest'ultimo stiamo facendo un ottimo lavoro preventivo potando o sradicando quelli pericolosi, come i pini”.


“Per quanto riguarda le frane, eventi particolarmente diffusi sul nostro territorio, i cui dislivelli lo rendono particolarmente fragile e a rischio, abbiamo già dei progetti pronti che aspettano risposte della Regione. Arriveremo a sistemarle tutte. Uno dei prossimi, per esempio, è concordato con la Provincia, e interessa il tratto di strada che collega la Cassia a Ruffolo e a Renaccio, dove una frana costringe ad un restringimento della carreggiata”.


“Nonostante la città non sia particolarmente esposta al rischio sismico – conclude Valentini - l'antichità del centro storico aumenta il grado di vulnerabilità. Questo rende indispensabile il monitoraggio e la gestione della situazione. Bisognerà attivarsi mediante finanziamenti per la verifica sismica delle strutture strategiche e, in caso, effettuare i miglioramenti necessari”.

 

Galleria Fotografica

Web tv