SIENA NOTIZIE NEWS

BOZZI: "MIGRANTI A SIENA, COMUNE NON AFFRONTA IN MODO EFFICACE L'EMERGENZA"

News inserita il 26-11-2022

"Via dei Servi e via san Girolamo sono ormai luoghi di smarrita attesa mattutina, il sottopassaggio della Stazione Ferroviaria e i suoi parcheggi al coperto sono luoghi di bivacco, popolati da sacchi a pelo e fornellini.  Il piazzale antistante alla Stazione è continua sede di adunanze e schiamazzi cronici che rendono quasi grottesche le decorazioni natalizie di Porta Siena.

Uno scenario ormai consueto prodotto dall’arrivo di circa 60 (numero ancora incerto) richiedenti asilo dal Pakistan che, come unica colpa, hanno quella di essere dovuti scappare dalla povertà e da un regime totalitario, speranzosi di poter trovare accoglienza e nuova dignità nella nostra città.

I problemi di difesa del decoro urbanistico, della sicurezza e della solidarietà sono declinati dalla giunta De Mossi e dell’evanescente assessore Francesca Appolloni in modalità estemporanea e imbarazzante per tutti i cittadini.

Deve essere trovata un’immediata soluzione per l’alloggio di queste persone che non possono utilizzare parcheggi e stazioni per attese, pasti, bisogni fisiologici e pernottamenti.

Non si può attendere che solo la Caritas faccia la sua parte, o che iniziative emergenziali (vedi l’encomiabile donazione di Terre Cablate il 18 novembre scorso) sopperiscano alle necessità, mentre il Sindaco della nostra Città latiti e non affronti nessuna seria programmazione di interventi in merito.

Roberto Bozzi, membro del Comitato Cittadino di Azione Siena con delega sul Sociale afferma: “Non sembra che il Comune stia affrontando in modo credibile ed efficace questa emergenza: Chiesa e volontariato non possono dare tutte le risposte e non è accettabile che si affidi solo a loro la soluzione del problema.  Sappiamo bene che spesso i problemi nascono quando vi è una forte concentrazione di persone richiedenti asilo; pertanto, un accordo per poter inserire queste persone in altre strutture a piccoli gruppi, anche in altri territori, sarebbe importante. Da ciò che vediamo, però, non vi sono buoni rapporti con i comuni limitrofi, rovinati, pensiamo alle mense scolastiche, dalla stessa giunta De Mossi”.

Secondo Azione la risoluzione e l’indirizzo positivo del problema dei migranti non può essere nel rifiuto ex ante (anche perché inattuabile) o nella mera elemosina: queste persone posso essere molto utili in innumerevoli comparti produttivi della città; quindi, va dato loro l’occasione di lavorare e con il Comune garante, per dimostrare, nei fatti, la loro disponibilità a inserirsi nella società senese e italiana. Azione conferma la propria linea: fintanto che tratteremo i migranti da emarginati, non solo alimenteremo criminalità e crollo del decoro urbanistico, ma perderemo una grande opportunità economica e sociale per il Paese e la Città".

Roberto Bozzi per il Comitato Cittadino di Azione Siena

 

Galleria Fotografica

Web tv