SIENA NOTIZIE NEWS

ALL'ISTITUTO BANDINI SI PARLA DI BULLISMO, CYBER BULLISMO E DROGHE A SIENA

News inserita il 25-10-2019

Il dirigente scolastico Alfredo Stefanelli: «Un nuovo viaggio nel mondo degli adolescenti con due ospiti d’eccezione che sapranno, attraverso il racconto delle loro esperienze dirette, entrare sullo stesso registro di dialogo dei ragazzi e far comprendere loro l’importanza del confronto tra giovani, genitori e insegnanti».

Il fenomeno del bullismo e del cyber bullismo tra gli adolescenti e nelle scuole e quello del consumo di sostanze stupefacenti e le loro conseguenze. Saranno questi i temi al centro della seconda edizione de ‘Il bello della gioventù’ la serie di incontri organizzati dall’Istituto di istruzione superiore Sallustio Bandini di Siena e in programma sabato 26 ottobre e sabato 9 novembre dalle ore 10 alle ore 12 in Aula Magna. Ospiti d’eccezione di questa edizione 2019 Vincenzo Vetere, fondatore dell’Associazione contro il bullismo scolastico e Enrico Comi, esperto in prevenzione droghe e sostanze psicotrope. A moderare gli incontri lo psicologo Giorgio D’Alessandro.

«Dopo la positiva esperienza dello scorso anno – spiega Alfredo Stefanelli, dirigente scolastico dell’Istituto Sallustio Bandini – abbiamo deciso di compiere un nuovo viaggio nel mondo degli adolescenti aprendolo alla città di Siena. Lo faremo con due ospiti d’eccezione che sapranno sicuramente, attraverso il racconto delle loro esperienze dirette, entrare sullo stesso registro di dialogo dei ragazzi e far comprendere loro l’importanza del confronto tra giovani, genitori e insegnanti. Siamo infatti convinti che, solo attraverso lo scambio di esperienze, si possa contribuire ad aiutare gli adolescenti a crescere».

«In due ore di incontro – aggiunge Vincenzo Vetere – cercherò di far capire che cosa prova un giovane ad essere vittima di bullismo. Oggi si parla tanto di questo argomento però male. Con la mia esperienza e con quasi cinque anni di incontri nelle scuole spero di lasciare una goccia di consapevolezza in ogni singolo ragazzo. Ringrazio la scuola e tutte le persone che hanno reso possibile questo evento».

«Le droghe non pervadono soltanto il corpo organico, si insidiano nel profondo dell'anima. Gradualmente ed incessantemente cancellano le abilità, la felicità ed inibiscono le emozioni ovvero tutto il bello della vita – spiega Enrico Comi - Chi ne abusa ha la sensazione opposta. È convinto che le proprie abilità ed emozioni dipendano dall'usare droghe e che queste possano rendergli la vita più emozionante e felice».

Vincenzo Vetere L’Associazione contro il bullismo scolastico (ACBS) nasce dall’esperienza di un ragazzo di vent’anni, Vincenzo Vetere, che, dopo aver subito per tutto l’arco del suo percorso scolastico atti di bullismo, decide di fondare un’associazione per contrastare questo fenomeno ed aiutare le vittime di bullismo e cyberbullismo. L’idea di creare l’associazione scaturisce nell’estate del 2014, quando Vetere sente alla televisione che una ragazza, vittima di bullismo, stanca di subire ulteriori vessazioni, si era uccisa lanciandosi da una finestra. Vincenzo decide così di attivarsi per aiutare i giovani che hanno subito o continuano a subire in ambito scolastico o extrascolastico comportamenti aggressivi e violenti di natura sia fisica sia psicologica.

Enrico Comi Ex tossicodipendente dai 14 ai 21 anni, oggi Enrico Comi è presidente dell’associazione di promozione sociale "Stupefatto". Oltre 600.000 giovani hanno assistito ad una lezione di prevenzione, 350 repliche dello spettacolo StupeFatto visto da 150.000 studenti su tutto il territorio nazionale, 75.000 studenti hanno visto un video di prevenzione, 200.000 studenti hanno letto il suo libro StupeFatto.


Il programma – Sabato 26 ottobre (ore 10.00 – 12.00) “Bulli da morire. Da vittime a combattenti. I giovani al tempo del bullismo e del cyber bullismo”. A colloquio con Vincenzo Vetere, fondatore associazione contro il bullismo. Modera lo psicologo Giorgio D’Alessandro. Sabato 9 novembre (ore 10.00 – 12.00) “StupeFatti. Le droghe devono far paura”. A colloquio con Enrico Comi, esperto in prevenzione droghe e sostanze psicotrope.


Info – segreteria@istitutobandini.it !| tel. 0577.49197 | www.istitutobandini.it

 

Galleria Fotografica

Web tv