SIENA NOTIZIE NEWS

ACCETTABILE LA PRESTAZIONE DELL'ARBITRO MARINI IN ROBUR SIENA-PISTOIESE

News inserita il 29-09-2019

 


Non è andata proprio come tutti speravano, non è arrivata la prima vittoria interna del campionato, si è rischiata ancora una volta una sonora sconfitta e, sul recupero, è arrivato un 2-2 che potrebbe risultare essere un “brodino” che ha premiato un secondo tempo di buon livello da parte della Robur. La prestazione dell’arbitro Marini di Trieste è stata di livello accettabile, ha corso molto, ha fischiato molto ed in modo sempre deciso, qualche volta non se l’è sentita di prendere una decisione perché certe azioni sono state molto confuse e difficili da analizzare, non ha perso la calma anche quando i toni si sono alzati troppo, ha usato molto spesso i cartellini e la partita è rimasta sui giusti binari di una sfida gagliarda. Dopo un bel “cazziatone” al 3’ a Buschiazzo della Robur per un’entrata troppo dura a centrocampo, ecco che al 13’ è stato fischiato un rigore a favore degli arancioni per un incredibile e molto ingenuo fallo di mano di Oukhadda su uno spiovente che è stato realizzato con freddezza dall’ex di turno Valiani (un “giovanottino” di ben 39 anni che ha fatto impazzire i bianconeri in campo ed arrabbiare non poco i tifosi sugli spalti. Al 27’ è scattato il cartellino giallo per Guidone per una scivolata pericolosa sulle caviglie di Vitiello a metà campo, punto del campo dove i falli risultano essere quasi sempre inutili. Al 28’ giallo anche per Mazzarani della Pistoiese per un’”entrataccia” su Cesarini, qualche minuto più tardi ci sono state situazioni molto ingarbugliare in area ospite e Marini ha preferito ignorare il tutto. Il raddoppio della Pistoiese al 34’, sempre del “frugolino imprendibile” Valiani, ha fatto scendere lo sconforto sul Franchi, soprattutto perché la Robur sembrava senza anima, senza attributi. La seconda parte di gara è iniziata a “spron battuto” da parte dei bianconeri, sono stati gettati nella mischia giocatori molto motivati, vogliosi di ribaltare il risultato negativo. Al 6’ è mancato un fischio a favore della Robur, il fallo era stato plateale e facile da fischiare, qualche fischio dalle tribune. Ammonito anche l’arancione Vitiello al 7’ per un calcione sulla ¾ del campo, al 21’ stesso trattamento per Gucci degli ospiti per aver strattonato ripetutamente e platealmente una maglia bianconera. Al 23’ non è stato ammonito il generoso Valiani (molto beccato dai suoi ex tifosi, crediamo in modo molto ingeneroso). Al 24’ la Robur riduce le distanze per merito di Cesarini anche se, a nostro parere, era partito da posizione irregolare di f.g.. Al 27’ non abbiamo condiviso affatto una decisione del fischietto triestino che, dopo aver “impallato” il gioco toccando il pallone calciato da un senese ma rimasto in possesso dei bianconeri, ha fermato il gioco e  “rimesso” il pallone in gioco ma, le nuove disposizioni sono di opinione diversa. Al 29’, dopo una lunga serie di proteste più o meno plateali, l’assistente n.°1 Mittica di Bari ha attirato l’attenzione dell’arbitro ed ha fatto giustamente espellere l’allenatore ospite Vitale che si è beccato una bella dose di improperi dalla tribuna coperta. E’ la volta del bianconero Arrigoni che al 30’ blocca un avversario in ripartenza e va nel taccuino dei cattivi. Altro cartellino sventolato in faccia agli ospiti, al n.° 5 Dametto reo di aver allontanato lontanissimo il pallone dopo un fischio dell’arbitro, quindi al portiere arancione Pisseri per eccessiva perdita di tempo nelle rimesse dal fondo. Da segnalare che, al 46’ il feroce forcing senese è stato premiato con la rete del pareggio per colpo deciso del generoso Arrigoni, 2-2 e il primo punto casalingo.

Claudio Agnelli


 
 

 

Galleria Fotografica

Web tv