SIENA NOTIZIE NEWS

PIANCASTAGNAIO: DALL’UMBRIA LE SCUOLE VISITANO LA GEOTERMIA

News inserita il 27-11-2014


L’Istituto Comprensivo “D. Birago” di Passignano sul Trasimeno, in provincia di Perugia, con le classi terze sezioni A, B e C di Passignano e di Tuoro della Scuola secondaria di I grado ha visitato le centrali geotermiche Enel Green Power di Piancastagnaio.

Gli 80 studenti, accompagnati da 7 docenti, hanno potuto conoscere il modo in cui il calore contenuto nel cuore della terra consente di produrre energia da fonte rinnovabile attraverso impianti che costituiscono un’eccellenza tecnologica a livello internazionale. Il Responsabile Enel Green Power dell’Area Geotermica di Piancastagnaio, Paolo Orsucci, ha descritto nel dettaglio il funzionamento della centrale, ma anche le tante attività di promozione culturale e turistica che l’Azienda promuove attraverso la geotermia in collaborazione con i Comuni e con le Associazioni del territorio.

Sull’Amiata, a Larderello e in Toscana Enel Green Power gestisce il più antico complesso geotermico del mondo e detiene il know how della geotermia che esporta in tutto il pianeta. Delle 32 centrali geotermoelettriche di Enel Green Power, 15 sono in provincia di Pisa per un totale di 16 gruppi di produzione; 9 sono nella provincia di Siena per 10 complessivi gruppi di produzione; infine, 8 si trovano nella provincia di Grosseto, dove nell’area amiatina a fianco della centrale di “Bagnore 3”, a Santa Fiora, è in costruzione il nuovo e moderno impianto geotermico di “Bagnore 4”. I 5,3 miliardi di KWh prodotti in Toscana corrispondono al consumo medio di oltre 2 milioni di famiglie e consentono inoltre di utilizzare il vapore a fini termici: in Toscana ci sono già 6 Comuni teleriscaldati grazie al calore geotermico e circa 250 mila i metri quadrati di serre, caseifici e salumifici che utilizzano il vapore geotermico per lo svolgimento dell’attività industriale. Anche il turismo geotermico fa registrare oltre 50.000 visite l’anno con il Museo della Geotermia, le terme etrusco romane, le manifestazioni naturali, il Parco geotermico delle Biancane e le Centrali Aperte sull’Amiata.

La visita è stata organizzata grazie all’iniziativa del Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo umbro, Massimo Mariani, e delle docenti Sonia Fossarelli e Gabriela Fioroni con la collaborazione di Enzo Severini, Presidente dell’ANSE Umbria (Associazione Nazionale Seniores Enel). Il gruppo ha ringraziato Enel Green Power per la professionalità e la disponibilità, che ha consentito agli studenti di constatare come la forza della natura, l’ingegno dell’uomo e l’innovazione tecnologica forniscano energia rinnovabile alla Toscana e all’Italia.

 

Galleria Fotografica

Web tv