SIENA NOTIZIE NEWS

VIRTUS, VITTORIA E PRIMATO. IL COSTONE MANCA L'ACCESSO AI PLAYOFF

News inserita il 16-04-2018

La Sovrana Pulizie è prima al termine della regular season, la Vismederi si salva ma saluta anzitempo la stagione.

Importantissima vittoria per la Sovrana Pulizie, che nell'ultima partita di campionato supera la Synergy per 56-75 e guadagna il primo posto in classifica che le permetterà di affrontare i Playoff, che inizieranno la prossima settimana, da testa di serie numero 1.
Primo quarto molto equilibrato, con la Virtus che si appoggia sul gioco vicino a canestro di Olleia, mentre la Synergy risponde con i tiri da tre di Pelucchini e Brandini. Dopo il vantaggio iniziale preso dai padroni di casa (10-5), i virtussini rientrano e terminano la prima frazione in vantaggio 16-18. Nel secondo quarto partono bene i rossoblu che si portano subito sul +7; pronta però la reazione della Synergy che piazza il controparziale per tornare a -2. Nella seconda metà del quarto è però ancora la Virtus ad allungare, grazie ad Olleia, Nepi e Bianchi che con i loro canestri portano i rossoblù fino a +10, che diventa +8 a metà gara. Nel terzo quarto la Sovrana Pulizie piazza il parziale decisivo: Nepi e Simeoli trascinano la Virtus che tocca il +19, chiudendo in scioltezza il terzo quarto sul 37-55. Nel finale i rossoblù gestiscono il vantaggio, senza mai permettere ai valdarnesi di riavvicinarsi, terminando l'incontro con il punteggio di 56-75. Grazie a questo risultato la Sovrana Pulizie chiude la stagione regolare meritatamente al primo posto.
I Playoff per i rossoblu inizieranno Domenica 22 alle 18 al PalaCorsoni, per Gara 1 dei quarti di finale contro Agliana. Gara 2 invece si giocherà Mercoledì 25 Aprile alle 18 in trasferta.

Nulla da fare per il Costone che è uscito sconfitto dalla trasferta di Arezzo ed ha dovuto dire addio alle speranza di agguantare l’ottavo posto. Pronti via, anzi no, forse non si gioca; il parquet del PalaEstra improvvisamente cede durante il riscaldamento. I dirigenti locali si attivano da subito per sistemare il pezzo di campo deteriorato. Gli arbitri sono inflessibili: se per l’inizio della gara non è tutto a posto, o si va in un altro impianto comunale oppure la partita è sospesa. Allo scadere dell’ultimatum però, il parquet viene in qualche modo rattoppato e quindi la gara può partire, anche se con 5’ di ritardo. Ed è subito Arezzo in evidenza che chiude sul +11 la prima frazione. La Vismederi, a parte qualche isolato spunto da parte dei gialloverdi, dimostra di non possedere le armi giuste per contenere Provenzal e Gramaccia che da oltre l’arco imperversano, complice una difesa poco pressante sul perimetro. Il +18 del 13’ (33-15) dà già un segnale di come procederà l’incontro. Il -14 dell’intervallo potrebbe anche essere recuperabile, ma non da una squadra come quella vista sabato sera ad Arezzo e in quasi tutte le trasferte, poco convinta dei propri mezzi e molle in copertura, tanto che al 27’ Arezzo tocca il +27 (60-33). La gara praticamente termina qui; Braccagni prova con un pressing a tutto campo a svegliare i suoi, ma a parte un parziale recupero, non accade più nulla. L’ultima frazione serve a coach Delia per buttare dentro i giovani e a Braccagni per fare debuttare l’under Fattorini, nient’altro. La stagione per la Vismederi termina qui, in quanto Montevarchi vincendo con la Meloria Livorno, conquista l’ultima piazza valida per i play-off.

 

Galleria Fotografica

Web tv