SIENA NOTIZIE NEWS

TRATTA DI FUCECCHIO: ESULTANO FERRUZZA, PORTA RAIMONDA E BORGONOVO

News inserita il 18-05-2017

Ma con un lotto di cavalli così equilibrato sono almeno in 9 a sperare.

Ferruzza, Porta Bernarda e Borgonovo sono le favorite dalla sorte dopo la tratta del Palio di Fucecchio tenutasi nella tarda serata di ieri in una Piazza Montanelli gremita come non mai, ma la scelta dei capitani di comporre un lotto di cavalli di grande qualità e livellato verso l’alto fa sì che siano almeno in 9 a sperare nella vittoria. Determinante a questo punto sarà la scelta del fantino e gli incastri che ha regalato la dea bendata hanno complicato e non di poco il compito dei capitani, sgretolando in pochi istanti tutte o quasi quelle certezze costruite nei lunghi mesi invernali.

Procedendo con ordine nel racconto della prima, lunga giornata di Palio, nel pomeriggio si sono svolte in Buca, agli ordini del mossiere Gennaro Milone, le 7 batterie dei 49 cavalli ammessi dopo le previsite che hanno visto le vittorie di Unamore con Salvo Vicino, di Quintana Roo e Gavino Sanna che si è poi ripetuto nella quinta con Melantò de Aighenta, di Tiepolo con Michel Putzu, di Quisario ed Adrian Topalli, della scossa Tagadà, il cui fantino Luca Paddeu era finito a terra alla prima curva coinvolgendo nella caduta anche Topalli, e di Tay Tay con Dino Pes. La successiva riunione dei capitani per provvedere alla scelta dei 12 cavalli da assegnare è stata lunga e si è protratta per oltre un’ora facendo slittare il cerimoniale dell’arrivo delle contrade in Piazza e dell’assegnazione. Al termine della discussione, durante la quale i veterinari hanno scartato d’ufficio alcuni soggetti a causa di piccoli problemi accusati durante le batterie, è stato composto il seguente lotto: Contestetou, Melantò de Aighenta, Nanneddu, Nottiifrimmesmai, Qantu Alese, Quintana Roo, Quisario, Red Riu, Santu Padre, Suelzu de Mores Tale e Quale e Tiepolo.

Alle 22.35 il momento più atteso. Il primo cavallo ad essere estratto è Santu Padre, accolto con freddezza dai contradaioli di Massarella. A seguire l’esultanza per l’arrivo di Melantò de Aighenta a Samo. Nonostante la veneranda età (12 anni) il vincitore del Palio 2010 riscalda sempre gli animi dei contradaioli. Facce sorridenti per Querciola che si porta nella stalla il promettente Tale e Quale, ma subito dopo il primo boato esplode nella notte fucecchiese. E’ quello della Ferruzza che si vede assegnato il forte Qantu Alese, uno dei migliori del lotto, accolto dal tripudio della contrada nonna di Fucecchio. Botteghe che da quando è stata introdotta la tratta è uscita spesso a capo chino anche quest’anno non fa i salti di gioia per Suelzu de Mores, così come escono silenziosi i contradaioli di Cappiano, forse più preoccupati per il cavallone toccato alla rivale Ferruzza che delusi per l’assegnazione di Contestetou. Porta Bernarda si porta via senza troppo clamore Nanneddu, vincitore in Buca nel 2011 per Sant’Andrea, ma un attimo dopo i contradaioli rosso neri vengono gelati dall’urlo della rivale Porta Raimonda che accompagna in stalla tra canti ed abbracci Quisario. La nona estrazione fa felice San Pierino con Quintana Roo. Nell’urna è rimasto un ultimo cavallone è l’esperto Nottiifrimmesmai che torna tra grandi esultanze a Borgonovo dove era già stato nel 2014 facendo sognare per un giro e mezzo i contradaioli bianco rossi prima di calare alla distanza. Tiepolo viene poi assegnato a Sant’Andrea mentre per Torre, rientrante dopo la squalifica del 2016, resta il solo Red Riu.

Terminata l’assegnazione cominciano a circolare le prime indiscrezioni sulle possibili monte. Le favorite Ferruzza e Porta Raimonda sembrano indirizzarsi subito verso Andrea Mari e Giovanni Atzeni, Querciola pare confermare Simone Mereu e Sant’Andrea Gavino Sanna. Poi tanta incertezza. Giuseppe Zedde potrebbe essere l’indiziato principale per vestire il giubbetto di San Pierino, Valter Pusceddu sembra accasato a Samo, Dino Pes a Porta Bernarda, Andrea Coghe a Massarella. Andrea Chessa appare inamovibile a Borgonovo, così come Adrian Topalli a Torre. Cappiano e Botteghe sembrano invece vicini a Francesco Caria ed a Sebastiano Murtas per un Palio in difesa.

Intanto stasera si disputerà al prima prova con questo ordine: prima batteria Massarella, Samo, Qierciola, Ferruzza, Botteghe, Cappiano. Seconda batteria: Porta bernarda, Porta Raimonda, San Pierino, Borgonovo, Sant’Andrea, Torre.

Davide Donnini

Lista

 

Galleria Fotografica

Web tv