SIENA NOTIZIE NEWS

CORDOGLIO ROBUR PER SCARPELLINI, PRESENTATO MEMORIAL DEDICATO A MARIA RAMIRA

News inserita il 25-10-2017

La società bianconera sostiene l’Unione Italiana Ciechi

Proprio nel giorno in cui si è tenuta la conferenza stampa allo stadio Artemio Franchi, con la Robur Siena che sostiene l’Unione Italiana Ciechi di Siena per il Memorial Maria Ramira Scarpellini, è scomparso Fabrizio “Izio” Scarpellini, nipote di Maria Ramira e grande personaggio del calcio senese, legato storicamente al Siena. La Robur Siena esprime un profondo cordoglio per la scomparsa di Fabrizio: dalla presidente Anna Durio, e dalla società tutta, sentite condoglianze alla sua famiglia e ai suoi amici. Il Memorial di sabato, in programma dalle ore 16,30 alle 21, al Pala Giannelli in viale Sclavo, assume ancora più valore, essendo intitolato alla zia Maria Ramira. Il Presidente della sezione di Siena dell’Unione Italiana Ciechi di Siena Enrico Giannelli: “Proprio questa mattina avevo ricordato che Izio era stata una figura fondamentale per il sostegno e l’organizzazione di questo torneo, intitolato alla zia Maria Ramira. Tutta l’Unione Italiana Ciechi di Siena si unisce al dolore della famiglia”.

Enrico Giannelli in conferenza stampa ha parlato così dell’evento di sabato: “Abbiamo visto crescere con il trascorrere degli anni l’affluenza dei senesi a questa iniziativa, mi auguro che quest’anno si possa incrementare il numero. L’appello è per tutti, veniteci a trovare, è un’iniziativa di autofinanziamento”.

Il socio della sezione senese dell’Unione Italia Ciechi, Massimo Vita: “Non godiamo di contributi pubblici, ringrazio le squadre che partecipano al torneo di calcio a 5, formate dal Siena Club Fedelissimi, dal Gruppo Stampa Autonomo Senese, dalle Forze dell’Ordine e dai docenti e studenti dell’Istituto Sarrocchi. Abbiamo scelto di accostare al torneo la tematica del lavoro. La crisi economica ha creato problemi enormi negli inserimenti lavorativi dei ciechi e degli ipovedenti. Nonostante ci siano le leggi speciali non riusciamo a far lavorare i nostri giovani: la società civile deve conoscere questa problematica e soprattutto la devono conoscere i politici, che spesso se ne dimenticano”.

La presidente bianconera Anna Durio ha parlato così dell’iniziativa: “Anche quest’anno siamo orgogliosi di poter appoggiare questa manifestazione, lo scorso anno personalmente mi sono divertita molto. Come società, siamo sempre vicini al sociale, soprattutto se riguarda il territorio senese. Con l’Unione Italiana Ciechi di Siena abbiamo instaurato un ottimo rapporto, vi aspettiamo sabato, partecipate numerosi”.

 

Galleria Fotografica

Web tv