SIENA NOTIZIE NEWS

COPPIA VUOL RUBARE SACCHETTI DELL'IMMONDIZIA, LUI LANCIA COLTELLO ALLA POLIZIA

News inserita il 13-11-2017

Hanno violato il divieto di ritorno a Siena per 3 anni, emesso nel 2016 e, ubriachi, hanno tentato di rubare una confezione di sacchetti dell’immondizia al supermercato dove è intervenuta la Polizia.

Per questo sono finiti nei guai due coniugi rumeni, 52 anni lui e 41 lei, entrambi con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e ritenuti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica.

I poliziotti delle Volanti della questura sono intervenuti, alle ore 19.45 di ieri, presso il supermercato del centro commerciale Porta Siena in Piazzale Rosselli, da dove era giunta una segnalazione di furto.

Sul posto hanno verificato che la coppia aveva tentato di rubare delle buste di plastica, ma vistasi scoperta da personale della vigilanza, aveva nel frattempo restituito la merce pagando il corrispettivo di 2 euro.

I poliziotti hanno comunque voluto identificare i due stranieri, ma alla richiesta dei documenti la donna ha riferito di non averne, mentre il marito ha esibito loro un certificato provvisorio di guida.

Dal primo controllo con le generalità dichiarate sono emersi a carico della rumena diversi precedenti di polizia e un divieto di ritorno nel comune di Siena, ancora in corso di validità.

A quel punto, gli agenti l’hanno invitata a seguirli in Questura per procedere al suo foto segnalamento di Polizia Scientifica, in modo da accertarne l’esatta identità e poi procedere alla denuncia per la violazione della misura di prevenzione del questore.

Lei ha però subito cercato di ostacolare il controllo minacciando gli agenti, in evidente stato di alterazione da alcool.

Il coniuge, inoltre, nel tentativo di supportare la moglie, ha iniziato ad inveire contro i poliziotti, con sproloqui e urla, minacciandoli anche di morte, per poi tirare fuori un coltello da cucina e scagliarlo contro uno di loro, che è riuscito a schivarlo.

Gli agenti, dopo averlo bloccato, hanno fatto subito  intervenire il 118 per le cure del caso, dato lo stato di ubriachezza di entrambi, e poi li hanno accompagnati in questura per gli ulteriori riscontri.

All’interno degli uffici di via del Castoro è emerso che anche l’uomo, con un anno di nascita diverso da quello dichiarato, aveva a carico diversi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, nonché un divieto di ritorno nel comune di Siena per 3 anni emesso anche questo dal questore Piccolotti nel 2016, evidentemente violato.

Al termine degli accertamenti, pertanto, il 52enne è stato arrestato per resistenza violenza e minaccia a pubblico ufficiale, nonché denunciato per la violazione della misura di prevenzione, mentre la donna è stata denunciata per resistenza e per la stessa violazione della misura.

Entrambi sono stati inoltre sanzionati per ubriachezza molesta.

Questa mattina il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica, valutati gli elementi forniti dalla polizia giudiziaria e fatte le ulteriori considerazioni, non ritenendo necessaria la richiesta di una misura cautelare nei confronti dello straniero, ne ha disposto l’immediata liberazione.

 

Galleria Fotografica

Web tv