SIENA NOTIZIE NEWS

COLLE VAL D'ELSA: SONAR, SARÀ LA VOLTA BUONA?

News inserita il 12-02-2018

Nell'ultima assemblea pubblica, il comune ha annunciato che tra pochi giorni inizieranno i lavori per riaprire lo storico locale valdelsano

L'ultima seduta pubblica della giunta comunale di Colle Val d'Elsa era molto attesa dai molti orfani del Sonar, la casa della musica, storico locale di Colle Val d'Elsa che per molti anni è stato uno dei punti di riferimento per concerti e balli di molti sia in valdelsa che fuori. Nonostante il suo aspetto un po' industriale, e l'assenza di un parcheggio asfaltato, il locale è stato per anni uno dei posti più famosi della Toscana e non solo, un luogo dove molti cantanti e band di fama anche internazionale hanno suonato, una tappa ambita di molti tour, tanto che spesso è stata l'unica tappa di alcune band in tutto il centro Italia.
Dall'aprile del 2016 l'attività concertistica era stata interrotta per lavori di adeguamento e insonorizzazione visto che i rumori dei concerti disturbavano gli appartamenti costruiti nelle vicinanze creando non poche polemiche. Proseguiva invece e prosegua anche oggi, l'attività di formazione musicale e artistica, attraverso corsi di musica, strumenti e di altre attività artistiche come corsi di fotografia e corsi di lingue per italiani e di apprendimento dell'italiano per stranieri, tutto gestito dall'associazione Mosaico.
L'attività musicale che era il fulcro del Sonar non è più stata ripresa e, fino ad oggi, all'interno della struttura e non era chiaro se questa potesse essere nuovamente avviata, perché i tanto agognati lavori di ammodernamento non erano mai iniziati.
Nonostante le polemiche che ci sono state durante la seduta pubblica di alcuni giorni fa, il comune si è impegnato ufficialmente a riaprire in toto la struttura, annunciando che i lavori dovrebbero iniziare a breve e puntualizzando che verrà aperto un bando per la scelta del nuovo soggetto gestore.
Gli orfani del Sonar, che sono molti, stanno aspettando che si riaccendano i riflettori e che la musica torni nella sua casa, la casa della musica.

Filippo Landi

 

Galleria Fotografica

Web tv