SIENA NOTIZIE NEWS

BLOCK NOTES: L'UNIVERSITÀ DI SIENA VOLA, LA LINEA FERROVIARIA...NON DECOLLA

News inserita il 11-01-2018

Senesi pronti a combattere una sacrosanta battaglia per ottenere il raddoppio della ottocentesca ferrovia

Il nostro Ateneo cresce ancora e il Ministero competente, attraverso l'Agenzia Nazionale di Valutazione dell'Università e Ricerca (ANVUR) premia quattro nostri Dipartimenti di eccellenza entrati dopo una attenta selezione fra i primi 180 in tutta Italia, in base alla fattibilità dei progetti a suo tempo presentati e alle positive ricadute attese. Insomma ancora una volta Siena sugli scudi. Non solo bilanci consuntivi e previsionali in attivo e situazione patrimoniale praticamente in bonis, ma anche la concreta possibilità di mettere le mani su circa 5 milioni di euro, ogni anno, per i prossimi cinque anni. Fondi straordinari, insomma, che renderanno più facile la vita dal 2018 al 2022.

I Dipartimenti del nostro Ateneo premiati e preselezionati insieme ad altri cinque la scorsa primavera sono: a) Biotecnologie, Chimica e Farmacia, b) Biotecnologie Mediche, c) Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne, e infine Scienze Sociali, Politiche e Cognitive.

Il risultato è stato raggiunto sulla scorta di progetti di alto valore scientifico elaborati e presentati nei mesi scorsi e valutati, poi, da una commissione di sette esperti, individuati dal Ministero in collaborazione con ANVUR.

In Toscana al top della ricerca figura l'Ateneo di Firenze che vede premiati nove suoi dipartimenti, ma la nostra Università con i suoi quattro si pone dinanzi a Pisa. Intendiamoci non si tratta di fare la corsa contro o su nessuno, ma il risultato conseguito ci può dare il segno della dimensione raggiunta dalle nostre eccellenze.

Ovviamente grande soddisfazione è stata espressa dal Magnifico Rettore dell'Università di Siena Francesco Frati che ha tenuto a mettere in risalto l'importanza e la straordinarietà del risultato conseguito. “I quattro Dipartimenti hanno saputo far emergere l'eccellenza della propria progettualità. Questo eccezionale risultato contribuisce a consolidare la reputazione del nostro Ateneo a livello nazionale ed internazionale e offre una concreta opportunità di sviluppo delle attività di ricerca e di ampliamento delle risorse umane dei dipartimenti stessi.”

Questa la buona notizia con la quale aprire il Block notes. A seguire una notizia di per sé positiva ma che ha invece risvolti tragici per la nostra economia legata al turismo e al territorio. La notizia positiva è costituita dal finanziamento e dall'inizio a breve dei lavori previsti per il raddoppio della tratta ferroviaria fra Granaiolo (una stazioncina pochi chilometri oltre Castelfiorentino...) ed Empoli. Undici chilometri che con il loro unico binario allungano i tempi della linea fra Siena ed Empoli di almeno 20 minuti. La notizia che invece mi fa disperare è che non sono previsti nei prossimi anni lavori per raddoppiare il binario unico che unisce Siena a Poggibonsi. Insomma quando si parla di turismo e di ottenere collegamenti rapidi con Firenze e Pisa, le città dotate di strutture aeroportuali dobbiamo per forza puntare su di una autostrada più larga, comoda ed efficiente della disastrata Siena-Firenze e di una ferrovia che ci permetta di raggiungere Firenze ed Empoli a tempi dimezzati rispetto agli attuali. Stando così le cose sarà bene che tutti i Senesi, uniti, decisi e compatti, si preparino per combattere una sacrosanta battaglia per ottenere il raddoppio della ottocentesca ferrovia.

Altrimenti i progetti per un turismo che ci faccia decollare resteranno solo sulla carta...carta straccia!

Roberto Morrocchi

 

Galleria Fotografica

Web tv