SIENA NOTIZIE NEWS

ANDREA COGHE FA IL BIS A MONTICIANO

News inserita il 19-04-2017

Una giornata in puro stile autunnale con freddo, vento e nuvole minacciose è stata quella che i numerosi appassionati hanno trovato alla pista del Tamburo di Monticiano per il primo appuntamento con le corse del protocollo. Sette le batterie che si sono disputate di fronte agli occhi di tutte le dirigenze di contrada, attente a valutare la condizione dei cavalli ma anche lo stato di forma fantini in una pista dalle caratteristiche molto simili a quella di Piazza del Campo. Nella prima corsa la vittoria è andata a Reo Confesso che, uscito primo dai canapi con Andrea Chessa in groppa, ha condotto in scioltezza per tutti e tre i giri ed ha preceduto Stallinek con Gingillo e Reverenda Madre con Federico Guglielmi. Da segnalare la caduta alla curva in salita, quella che simula il Casato, di Congiu da Questurino. Nella seconda, la partenza fulminea di Rexy con Jonatan Bartoletti che come suo solito, ha impegnato il proprio cavallo per un giro ad andatura da Palio per poi fermare e dare spazio alla veterana Ondina Prima che è venuta così a vincere montata da Dino Pes precedendo Remo Secondo e Polonski, autore di una bella rimonta partendo dalla rincorsa. In questa corsa gli occhi erano puntati anche sul rientro di Occolé, che ha provato anch’essa per un giro e poi è stata rallentata. Qualche brivido nella terza; alla prima curva c’è stata infatti la caduta di Mattia Chiavassa da Saburghesa che ha tentato di forzare un varco interno che non si è aperto. La scossa ha proceduto per un giro per poi fermarsi e fare alcuni metri in senso contrario prima di essere ripresa. Alcuni fantini, sentendo i richiami della speaker, hanno rallentato i cavalli e tra questi Giosuè Carboni che conduceva la corsa con Schietta, lasciando così via libera a Quasimodo di Gallura ed Enrico Bruschelli che hanno concluso vittoriosi davanti a Trattu de Zamaglia ed Alessandro Cersosimo. Assolo di Tottugoddu con Andrea Coghe nella quarta. Dietro sono arrivati Superbia de Sedini, ben rinvenuta dalle retrovie, e Quantovali. Nella quinta si è imposto il conosciuto Osama Bin con Sebastiano Murtas su Sogni ed Antonio Siri. In testa, come al solito, era partito Scompiglio con Quore de Sedini, ma anche per lui l’impegno è durato solo un giro, prima di essere richiamato dal fantino pistoiese. Nelle retrovie c’è stata la caduta di Michel Putzu da Tiepolo. Bella la sesta con tanti cambi di leader. Il primo è stato Rio Manigos, fermato da Carburo dopo un giro. E’ stata poi la volta di Fulmine Femmina che ha condotto fino alla penultima curva per poi calere vistosamente ed essere superata definitivamente dall’esperto Porto Alabe con Alessio Giannetti. Hanno chiuso la serata alla pista del Tamburo Lauretta Mia ed Andrea Coghe, quest’ultimo al doppio in serata, che hanno avuto la meglio su Tornasol e Bellocchio che si erano mantenuti al comando della corsa per due giri e mezzo.

Il prossimo weekend allungato dal ponte del 25 aprile sarà ricco di appuntamenti con corse e paliotti vari. Ecco il calendario:

sabato 22 batterie e tratta del Palio di Bomarzo.

Domenica 23 corse per purosangue a Legnano.

Martedì 25 Palio di Bomarzo e corse a Monteroni d’Arbia.

Prossimo appuntamento del protocollo sabato 29 corse al mattino a Monticiano.

Davide Donnini

Galleria Fotografica

Web tv