SIENA NOTIZIE NEWS

A POGGIBONSI E COLLE ARRIVA "E SE...": IL FESTIVAL SULLE UCRONIE E DISTOPIE

News inserita il 20-03-2017

Il fascino delle ucronie e delle distopie è il tema di “E se…I periodi ipotetici”, festival ideato e organizzato dall’associazione La Scintilla di Poggibonsi che si svolgerà dal 6 all’8 aprile a Poggibonsi e a Colle di Val d’Elsa.

Cosa sarebbe accaduto se Napoleone avesse vinto a Waterloo, se Annibale avesse trionfato su Roma, se la Grande Guerra avesse visto prevalere l’Austria? Cosa accadrà se si verificheranno i temuti e possibili mutamenti climatici? Perché abbiamo bisogno di immaginare mondi che avrebbero potuto esserci o che potrebbero esserci? A raccontare, rispondere, interrogarsi, dialogare, saranno studiosi e scrittori di straordinario valore quali Marc Augé, Sergio Givone, Franco Cardini, Alessandro Barbero, Giovanni Brizzi, Marco Valenti, Emmanuela Carbé, Vanni Santoni, Fabio Deotto, Bruno Arpaia. Ci sarà spazio anche per la grande musica. Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, accompagnati dalle parole di Simone Lenzi, metteranno in musica i “se” di molte bellissime canzoni, in un’edizione speciale di Musica Nuda, nella quale non mancheranno canzoni dal loro ultimo lavoro “Leggera”. A margine, un omaggio a Margherita Hack. Ginevra Di Marco racconterà il suo incontro con la grande scienziata e lo spettacolo che portarono a giro in tutta Italia, attraverso immagini, video, e con le sue canzoni eseguite dal vivo.

“E se… I periodi ipotetici. Di ucronie, distopie e altre immaginazioni ” è ideato e organizzato dall’associazione La Scintilla in collaborazione con Bottega Roots, Amici di Romano Bilenchi, Fondazione ELSA, Music Pool. Ha il sostegno di Panurania (main sponsor) e di Banca di Cambiano e il patrocinio del Comune di Poggibonsi. Direzione artistica e scientifica di Dario Ceccherini, Sara Marzullo e Marco Valenti.

Per info e prenotazioni: pagina fb de la Scintilla elascintilla.associazione@gmail.com

Il festival si svolgerà il 6, 7 e 8 aprile con incontri presso Bottega Rott’s a Colle di Val d’Elsa, Teatro Politeama e Fortezza Medicea a Poggibonsi.

Il programma

Giovedì 6 aprile - Bottega Root’s

Ore 18 “Uomini e topìe”, dialoghi su ucronie, utopie e distopie tra Emmanuela Carbé, Fabio Deotto, Vanni Santoni.
Alle 21 Bruno Arpaia, Qualcosa, la fuori (Guanda)
Alle 21.45 “(Passo di lato)”, omaggio a Margherita Hack con immagini e interviste accompagnate dalle canzoni di Ginevra Di Marco, Francesco Magnelli, Andreino Salvadori.

Venerdì 7 aprile - “E se” - Teatro Politeama

Dalle 17,30 (sala Set)
Sergio Givone, Luce d’addio. I dialoghi dell’amore ferito
Marc Augè, Le tre parole che cambiarono il mondo (ingresso 3 euro, prenotazione consigliata)
Ore 21 (Sala “Roger Corman”)
“Musica Nuda” con Petra MagoniI, Ferruccio Spinetti, Simone Lenzi.
Prevendite su circuito Box office e Ticketone oppure presso Discoshop Poggibonsi.

Sabato 8 aprile - “I periodi ipotetici”


Archeodromo, Cassero, Fortezza Medicea di Poggio Imperiale
Ore 11 Visita al villaggio medievale e alla Fortezza Medicea di Poggio Imperiale
Ore 11.30 “1270. E se Poggio Bonizio non fosse stata distrutta…”
Dalle 15.15
Giovanni Brizzi - Primo periodo ipotetico - “Fate che Annibale marci un poco su Roma”. E se Roma si fosse arresa e dichiarata vinta da Annibale?
Franco Cardini - Secondo periodo ipotetico - “Austria felix”. 1914-19... E se avessero vinto gli Imperi Centrali?
Marco Valenti - Terzo periodo ipotetico - “Adelchi trionfa”. E se Carlo Magno e i Franchi fossero stati respinti e il regno Longobardo si fosse ulteriormente consolidato?
Alessandro Barbero - Quarto periodo ipotetico - “Napoleon, Napoleon, Napoleon” E se Bonaparte avesse avuto la meglio a Waterloo? (Iscrizione obbligatoria agli eventi pomeridiani. Ingresso sei euro).

Lista

Galleria Fotografica

Web tv