SIENA NOTIZIE NEWS

POGGIBONSI: IL COMUNE ACQUISTA AREA FS, PER CREARE NUOVI PARCHEGGI

News inserita il 21-12-2017

Definito l’acquisto da parte del Comune di Poggibonsi del terreno di proprietà delle ferrovie posto sul lato destro della stazione dove attualmente è presente un parcheggio provvisorio. Si tratta di delle aree oggetto della delibera che è stata discussa in Consiglio Comunale. “Un atto che pone le basi per la chiusura definitiva di un rapporto anche di natura patrimoniale con RFI che risale al 1999 – dice il Sindaco David Bussagli - Un accordo con cui andiamo a definire il percorso da fare attraverso reciproci impegni”. Rispetto alla precedente convenzione restava da definire il regime proprietario di alcune aree che saranno acquisite a patrimonio dell’Ente. Si tratta di tutta la zona dell’ex scalo merci oggi parco urbano, del tratto urbano della ex ferrovia per Colle e, appunto, della zona a destra della stazione. “Avere la piena disponibilità di questo terreno – commenta Bussagli - significherà poter intervenire e dare un volto nuovo a tutta l'area che resterà a parcheggio ma sarà sistemata”. Si tratta di un’area di 4300 metri quadrati con accesso da piazza Mazzini. “L’obiettivo è quello di realizzarvi un parcheggio strutturato, connesso con anche con il futuro parco che sorgerà nell’area Sardelli – dice Bussagli - Parliamo di tutta una zona della città su cui sono in corso progettualità importanti e in cui è strategica la funzione di quest’area di sosta”. Ieri, in Consiglio Comunale, è stata approvata la delibera propedeutica alla firma della convenzione con RFI. “Un punto di arrivo importante che ci consente di procedere con il programma complessivo di rigenerazione”. L’acquisizione dell’area a destra della ferrovia in chiave di futuro parcheggio segue la variante al regolamento urbanistico avvenuta all’unanimità in Consiglio Comunale. Una modifica cartografica che è stata il passaggio formale per consentire al Comune di procedere con l’acquisto del terreno e che è stata adottata all’unanimità dei presenti.
Adesso, dopo la firma della convenzione si procederà all’acquisto delle aree per come definito nell’accordo, con parere di congruità sulla stima da parte dell’Agenzia del Demanio. L’acquisizione delle tre aree avrà un costo di 387mila euro, risorse già presenti in Bilancio a seguito degli assestamenti approvati a novembre.

 

Galleria Fotografica

Web tv