SIENA NOTIZIE NEWS

MONTERIGGIONI GUARDA AL FUTURO CON STRUMENTI URBANISTICI PIÙ ADEGUATI

News inserita il 03-08-2017

Rendere gli strumenti urbanistici più efficienti e aggiornati, dando una svolta rispetto al passato e ad alcune scelte che, negli anni scorsi, hanno creato gravi problemi ai cittadini e all’amministrazione comunale. E' questo il significato della variante semplificata per le modifiche agli articoli delle Norme tecniche di attuazione (NTA) del regolamento urbanistico vigente (RU) che è stata approvata nei giorni scorsi dal consiglio comunale di Monteriggioni con il voto favorevole della maggioranza e quello contrario della minoranza. Nel corso della seduta, i consiglieri hanno approvato anche gli equilibri di bilancio e l’assestamento riferiti all’anno 2017 e preso atto della presentazione del Documento unico di programmazione (DUP) 2018 - 2020 che sostituisce la relazione previsionale e programmatica. Via libera dal consiglio comunale anche alla delega all’Agenzia delle Entrate per la riscossione coattiva dei tributi comunali, dopo la chiusura di Equitalia. Il sindaco Raffaella Senesi, inoltre, ha riferito su quanto è avvenuto sabato scorso a Santa Colomba, ringraziando le forze dell'ordine e i soccorritori intervenuti e ricordando l'incontro in programma lunedì 7 agosto, alle ore 21.15 nella frazione con i rappresentanti della Prefettura, soggetto titolato ad accogliere e gestire i migranti, per approfondire e chiarire il sistema di accoglienza attuale e il ruolo dei Comuni. 

Strumenti urbanistici chiari ed efficienti. “La proposta di variante - ha detto Andrea Frosini, vicesindaco e assessore all’urbanistica di Monteriggioni - è importante dal punto di vista tecnico e politico. Si definisce normativa e non pianificatoria, in quanto prevede la sola modifica di articoli delle NTA del RU vigente, senza alcun cambiamento al dimensionamento previsto nel Piano Strutturale, ed è anche semplificata perchè riguarda soltanto il territorio urbanizzato. La variante - ha aggiunto Frosini - deriva principalmente dalla necessità di recepire le indicazioni regionali e provinciali in materia di paesaggio e di governo del territorio introducendo nella fase attuativa delle previsioni, laddove necessario, gli strumenti del Piano Attuativo, del Piano di Recupero, del Progetto Unitario Convenzionato e dell’intervento diretto convenzionato, derivanti dalla valutazione di coerenza delle stesse con la disciplina paesaggistica contenuta nel PPR, Piano paesaggistico regionale e del PTCP, Piano territoriale di coordinamento provinciale della Provincia di Siena, in modo da limitare le previsioni urbanistiche ricomprese in tutte le aree sensibili dal punto di vista paesaggistico o adeguare le stesse previsioni ai contenuti del PPR Toscana e del PTCP della Provincia di Siena. Ringrazio l’ingegner Paolo Giuliani, responsabile del nostro ufficio tecnico, e tutto lo staff per il lavoro svolto in questi mesi”. “L’atto - ha detto il sindaco Raffaella Senesi - doterà il Comune di strumenti urbanistici efficienti e adeguati a un migliore governo del territorio e permetterà un corretto sviluppo urbanistico modificando norme che, nel recente passato, sono state fonte di gravi problemi per i cittadini e per il Comune”. L’atto ha ricevuto il voto contrario di Maurizio Montigiani, Insieme per Monteriggioni, e di Claudio Papei, Movimento 5 Stelle Monteriggioni, che hanno espresso un voto politico pur riconoscendo il buon lavoro svolto dall’ufficio tecnico per adeguare gli strumenti urbanistici e fare chiarezza rispetto al passato. L’impegno del Comune per una svolta nel segno di trasparenza e migliore governo del territorio è stato sottolineato da Paola Buti, capogruppo di Centrosinistra per Monteriggioni, che ha criticato il voto contrario dell’opposizione sulla revisione di norme per una migliore pianificazione urbanistica.

Progetto d’insieme “Area L - Località Badesse - Aree lungo la linea ferroviaria”. Via libera a maggioranza, con il voto contrario della minoranza, anche all’avvio del procedimento da parte del Comune per l’eventuale annullamento parziale in autotutela dell’articolo 37 delle NTA del RU e della delibera del consiglio comunale numero 37 del 2008, con la quale era stato approvato il progetto d’insieme di un insediamento produttivo nel comparto denominato “Area L - Località Badesse - Aree lungo la linea ferroviaria”, la cui previsione, contenuta nello stesso articolo, è stata ritenuta illegittima per una macroscopica violazione delle norme che richiedono il piano attuativo dalla sentenza numero 52861/2016 della Corte di Cassazione - Sezione Penale, la quale ha evidenziato anche che il progetto d’insieme è uno strumento non previsto né dalla legislazione statale né da quella regionale.

Ratifica variazione di bilancio. Il consiglio comunale ha ratificato anche una variazione al bilancio di previsione 2017, approvata in giunta e pari a circa 38 mila euro di cui 30.500 generata da maggiori entrate. In particolare, 25.500 arriveranno dal Ministero sulla base della legge 193 del 2016, articolo 12, che prevede “misure urgenti a favore dei Comuni in materia di accoglienza”, di cui circa 5 mila euro saranno destinati a progetti di inclusione sociale di migranti, mentre gli altri 20 mila euro saranno utilizzati per l’attività ordinaria dell’ente. A questi si uniranno 5 mila della Regione Toscana derivanti dal bando “Toscana turistica Sostenibile OTD” e destinati alla promozione turistica. L’atto è stato approvato con il voto contrario di Leonardo Casaletti e Maurizio Montigiani, Insieme per Monteriggioni, e di Claudio Papei, Movimento 5 Stelle Monteriggioni.

Bilancio in equilibrio. La seduta, infine, ha dato anche il via libera agli equilibri di bilancio e all’assestamento per il 2017, con modifiche prudenziali al programma delle opere pubbliche di fronte all’incertezza sull’entrata degli oneri di urbanizzazione, mentre alcuni interventi conteranno su risorse derivanti dall’avanzo di amministrazione. Le variazioni al piano di opere pubbliche hanno ricevuto il voto contrario di Maurizio Montigiani, Insieme per Monteriggioni, e l’astensione di Claudio Papei, Movimento 5 Stelle Monteriggioni, mentre gli equilibri di bilancio sono stati approvati con l’astensione della minoranza.

 

Galleria Fotografica

Web tv