SIENA NOTIZIE NEWS

"MILITARI IN CITTÀ E LOTTA CAPORALATO MERITI FN, ORA CHIUDERE FRONTIERE"

News inserita il 30-09-2017

"La sicurezza e la lotta al caporalato – dichiara il segretario di Forza Nuova Siena Alessandro Dolci – sono tematiche solo apparentemente diverse in quanto legate a doppio filo al problema dell’immigrazione. Le notizie delle ultime ore (impiego della Folgore per la sicurezza e arresto di tre extra comunitari per caporalato a Poggibonsi), sono a buon diritto il risultato delle battaglie politiche portate avanti sul territorio da Forza Nuova Siena. Battaglie portate contro un sistema, quello del PD senese, che oggi viene messo di fronte all’evidenza di fatti che per anni ha volutamente mascherato.

Circa l’impiego dei militari per la sicurezza – prosegue Dolci – il Sindaco di Siena, il Presidente della Provincia e il Questore evitino di mettersi oggi la medaglia al petto, perché sembrano esaltare una proposta che avrebbero dovuto valutare molto prima. Di fatto la decisione di schierare la Folgore arriva solo oggi dopo le numerose iniziative di Forza Nuova Siena che, nel corso degli ultimi anni, con le passeggiate per la sicurezza e le varie denunce (ultimo caso le siringhe in via Verdi), ha messo in evidenza con i fatti e non con le chiacchiere le criticità del sistema sicurezza a Siena. Ricordo invece che Sindaco, Prefetto e Questore negli ultimi anni non hanno fatto altro che sminuire l'evidenza del problema.

Anche il pericolo - precisa Dolci - legato al terrorismo di matrice fondamentalista islamica, che sembra oggi giustificare il provvedimento, è stato affrontato più volte da Forza Nuova Siena: a tal proposito ricordiamo gli striscioni e i comunicati stampa successivi ai drammatici fatti di Francia e Germania con i quali chiedevamo espulsioni e provvedimenti per schedare e individuare i luoghi di diffusione delle dottrine fondamentaliste islamiche, come nel caso del centro islamico di Monteroni d’Arbia, dove "pluralismo" faceva rima con "terrorismo" (si veda il caso Bosnic).

Sul tema del caporalato - continua Dolci – ricordo che quando a marzo di quest’anno scoppiò lo scandalo nelle aziende del Chianti senese, Forza Nuova e Lega della Terra sono state le uniche forze a intervenire attivamente attraverso un blitz a Lecchi in Chianti e successivi comunicati stampa. Oggi apprendiamo la notizia dell’arresto da parte dei Carabinieri di Poggibonsi di tre extra-comunitari per caporalato e anche questo non può che farci piacere.

Tanto premesso – conclude Dolci – le passeggiate per la sicurezza di Forza Nuova continueranno regolarmente, in centro così come nei quartieri di periferia."

La Segreteria di FN Siena.

 

Galleria Fotografica

Web tv