SIENA NOTIZIE NEWS

IL SINDACO BRUNO VALENTINI: "SIENA DEMOCRATICA NON SI FA INTIMIDIRE"

News inserita il 17-04-2017

Il Sindaco di Siena, Bruno Valetini, esprime preoccupazione per le iniziative di Casa Pound e Forza Nuova ed invita alla mobilitazione responsabile:

“Mi è stato segnalato da alcuni attenti concittadini, che ringrazio, un inaccettabile post apparso su facebook in cui vi sono affermazioni gravi che offendono la vita democratica della nostra comunità. Il post in questione è stato pubblicato (dopo altri riferimenti espliciti al fascismo) sulla pagina facebook “Il Selvaggio”, da ricondurre alla sede locale di Casa Pound. Anche se successivamente modificato, il testo conteneva affermazioni minacciose, inneggianti all'affermazione del neo fascismo a Siena, del tutto inaccettabili, antitetiche allo spirito democratico ed antifascista che caratterizza la vita civile della Repubblica Italiana e della nostra città. Si tratta di affermazioni irricevibili che vanno ben al di là del naturale dibattito politico e del legittimo confronto tra idee diverse, che non meriterebbero nemmeno di essere commentate. Il testo recita: “Il Selvaggio, a Siena, è quel luogo da dove parte tutto. Il grembo, la fucina, il cantiere del fascismo senese”. Sono parole che travalicano qualsiasi limite del confronto democratico e si collocano al di fuori dei principi sanciti dalla nostra Costituzione. Ho avvisato le autorità competenti affinché prendano conoscenza del fatto in questione, alle quali spetta il compito di verificare se esso costituisca o meno un reato e, se così fosse, agire secondo quanto stabilito dalla legge.

Abbiamo anche appreso che Forza Nuova intende aprire una sede a Siena, la cui inaugurazione sarebbe prevista per sabato 22 aprile. Si tratta, anche in questo caso, di un'organizzazione che fa appello a concetti e propugna messaggi in netto contrasto con i valori democratici ed antifascisti alla base della nostra società. Proprio perché viviamo in una società democratica, conquistata combattendo contro quella tirannia che oggi qualcuno intende riabilitare, a tutti è permesso di esprimere le proprie idee, a patto che queste non mettano in discussione la democrazia stessa. Mi rivolgo alla città, alle forze politiche e sociali, che invito ad esprimersi su questioni cruciali come queste. Auspico una risposta responsabile, intelligente, condivisa ed ampia all'eventuale apertura di questa sede di Forza Nuova all'ombra della Torre del Mangia.

Siamo a ridosso del 25 aprile, la Festa della Liberazione, una data irrinunciabile e imprescindibile per la storia della nostra Repubblica, nata dalla resistenza antifascista. Il 25 aprile ci ricorda come ci si debba opporre, sempre, a qualsiasi forma di autoritarismo, di discriminazione, di odio, di violenza e di intolleranza. Ogni forma di fascismo va ripudiata: ieri, oggi e domani. Per difendere la libertà, la democrazia, i diritti sociali e civili su cui si fonda la vita democratica della nostra comunità.

Sono certo che la nostra città, storicamente fedele ai valori democratici e al rispetto della dignità umana, da sempre esempio nel mondo per le sue istituzioni politiche e culturali, abbia tutti gli anticorpi necessari per rispondere con intelligenza e in modo unitario a fenomeni minoritari, ma non per questo meno pericolosi, di questo tipo, al di là di tutti i meschini tentativi di accreditarsi come difensori delle fasce deboli o delle tradizioni del nostro popolo.

Faccio quindi appello a tutte le forze politiche e sociali, a tutte le associazioni e a tutte le realtà culturali, a tutte le cittadine e a tutti i cittadini, affinché vi sia una mobilitazione delle idee e delle coscienze a difesa dei valori fondamentali della nostra Costituzione, del rispetto delle leggi, della salute democratica della vita pubblica e, anche, dell'immagine della nostra città nel mondo”.

 

Galleria Fotografica

Web tv