SIENA NOTIZIE NEWS

CASTELLINA: IN MOSTRA CINQUANTA ANNI DI CALCIO GIALLOVERDE

News inserita il 02-08-2017

Castellina in Chianti ricorda la sua storia calcistica con foto, articoli e cimeli della squadra gialloverde negli ultimi cinquanta anni. L’appuntamento è con la mostra “50 anni di calcio a Castellina 1967 – 2017”, che sarà inaugurata sabato 5 agosto, alle ore 17.30, nella Rocca medievale che ospita anche il Museo Archeologico del Chianti Senese, in Piazza del Comune. La raccolta inedita di testimonianze ripercorrerà la storia sportiva del paese e i suoi protagonisti principali e si colloca nell’ambito del progetto di riscoperta e valorizzazione della memoria castellinese che il Comune ha già avviato su altri fronti, attraverso il recupero di materiale video e fotografico amatoriale. La mostra è promossa dal Comune di Castellina in Chianti in collaborazione con il Museo Archeologico del Chianti Senese e F.C. Castellina. La mostra resterà aperta fino a domenica 24 settembre e sarà visitabile tutti i giorni, dalle ore 11 alle ore 19.

“La mostra per i cinquanta anni della storia calcistica di Castellina in Chianti - afferma il primo cittadino, Marcello Bonechi - porta avanti l'impegno dell'amministrazione comunale nel recupero e nella conservazione di documenti e filmati che celebrano i valori della nostra comunità, compreso lo sport come momento e opportunità per socializzare e crescere. Il materiale esposto è arricchito da documenti riportati alla luce grazie al contributo della comunità locale, senza i quali questa esposizione non sarebbe stata possibile e che ringrazio insieme ai soggetti che hanno collaborato alla realizzazione della mostra”. “Il percorso ospitato nella Rocca medievale - aggiunge Andrea Pucci, vicesindaco e assessore alla cultura e allo sport di Castellina in Chianti - ricorderà la squadra gialloverde dagli anni Sessanta ai giorni nostri e coloro che hanno militato nelle sue fila, insieme a testimonianze di giocatori che negli anni hanno dato un valore aggiunto alla nostra storia sportiva. Tra questi anche Leonardo Semplici, oggiAggiungi un appuntamento per oggi artefice della promozione della Spal in Serie A e in passato difensore nelle fila del Castellina, e altri”.


I protagonisti della mostra. L’esposizione si aprirà con immagini che ricordano l'inaugurazione del campo sportivo del paese, nel settembre del 1967,prima di ripercorrere le vittorie dei campionati che portarono la matricola Castellina, in soli dieci anni, a raggiungere il campionato semiprofessionista della Serie D nel 1977. Ampio spazio, inoltre, sarà riservato alle foto che ripercorrono la vittoria del campionato 1971-1972 di Prima Categoria nello spareggio disputato contro il Forcoli sul campo neutro del “Castellani” di Empoli, seguite da immagini della vittoria indimenticabile del titolo nazionale Juniores nel 1976, le cui finali furono disputate a Chianciano Terme impegnando il castellinese Mario Cappelletti, che fu anche il giocatore più giovane premiato come capocannoniere nelle fasi finali. Insieme alle immagini, la mostra proporrà testimonianze dei numerosi personaggi che resero possibile questi trionfi: dal presidente Franco Niccolai al direttore sportivo Mario Bartalini, fino a tutta la dirigenza, i tecnici e i giocatori che, nel tempo, hanno vestito la maglia gialloverde. Tra le foto, non mancheranno quelle che ricordano partite amichevoli con la Nazionale Italiana Under 21, l’A.C.F. Fiorentina e l’A.C.Siena, oltre ai personaggi del mondo calcistico nazionale che hanno fatto tappa a Castellina in Chianti quali, per citarne alcuni, il presidente della F.I.G.C. Artemio Franchi, il campione di pugilato Mario D'Agata e Leonardo Semplici, difensore del Castellina e oggiAggiungi un appuntamento per oggi allenatore della Spal in Serie A. A completare la mostra sarà anche una raccolta di foto storiche della Nazionale Italiana Dilettanti e della storica partita disputata a Bombay nel 1984 contro la nazionale indiana, con il portiere Gino Casini che, in quegli anni, vestiva la maglia numero uno del Castellina ed essendo il rigorista della squadra fu, per alcuni mesi, anche il capocannoniere del girone dell'Interregionale, oggi serie D.

 

Galleria Fotografica

Web tv